martedì 31 luglio 2012

Microsoft permette di taggare gli amici su Facebook nelle ricerche Bing


Dopo aver annunciato il restyling della sezione foto, Facebook ha deciso di introdurre una nuova funzionalità che consente di taggare i propri amici del social network in una ricerca Web. Dopo aver integrato Facebook nelle ricerche di Bing, Microsoft si appresta a fare un'ulteriore passo avanti. Utilizzando la versione statunitense di Bing (www.bing.com) e connettendo il proprio account Bing a Facebook, è possibile sfruttare la nuova social sidebar per taggare fino a cinque amici Facebook.

Assumendo che abbiate dato il permesso Bing per accedere al vostro account Facebook, la questione sarà automaticamente pubblicata sulla propria Timeline Facebook. Allo stesso tempo, i vostri amici di Facebook taggati riceveranno una notifica in modo che possano aiutarvi a trovare quello che state cercando. Sia che si tratti di effettuare un acquisto, scegliere un ristorante o decidere quale film vedere, la nuova feature Bing permette in tempo reale di aggiungere amici.


Microsoft fornisce tre scenari di esempio che potrebbero essere utili: chiedere al proprio amico guru di viaggio per aiutarvi a programmare una vacanza estiva, un "foodie" che può dare alcuni suggerimenti per il vostro barbecue in giardino. In occasione dell'approccio "search with friends", Microsoft aveva lanciato una nuova campagna pubblicitaria, mettendo in evidenza le nuove funzioni sociali e mostrando come Bing aiuta a spendere meno tempo nella ricerca e a fare di più.

La campagna, apparsa online su siti come Hulu e Spotify, è caratterizzata dalla capacità di Bing di trasformare le ricerche ordinarie nel programma di un viaggio, fare una prenotazione per la cena, di decidere su un film e l'organizzazione di un matrimonio, combinando il meglio delle reti sociali e di ricerca. La funzionalità di ricerca con tag è stata appena lanciata negli Stati Uniti e sarà disponibile prossimamente anche in altre nazioni. Per una spiegazione più visiva, Microsoft ha pubblicato questo video.



Via: Engadget

Cybercrime: attacchi mirati in aumento, soprattutto nei confronti delle PMI


Trend Micro presenta il Security Roundup Report per il secondo trimestre 2012, intitolato “It’s Big Business… and It’s Getting Personal”. Il report evidenzia come i cybercriminali stiano ri-focalizzando i propri sforzi, abbandonando le operazioni su vasta scala, a favore di attacchi diretti su obiettivi specifici. In particolare, sono le piccole e medie imprese a rischiare maggiormente.

Nella prima metà del 2012, infatti, Trend Micro ha bloccato oltre 142 milioni di minacce indirizzate a questa categoria. Le tecniche maggiormente utilizzate dal cyber crime nell’ultimo periodo sono gli Automated Transfer System (ATS) e le Advanced Persistent Threat (APT), che mettono in risalto una maggiore aggressività, personalizzazione e sofisticazione rispetto al passato.

“I piccoli imprenditori utilizzano per il loro lavoro una significativa quantità di dispositivi diversi e questo comporta un aumento delle vulnerabilità alle quali sono esposti” commenta Rik Ferguson, Director of Security Research and Communications di Trend Micro. “Nell'ultimo anno Trend Micro ha lavorato a stretto contatto con le autorità, con l'obiettivo di fermare le organizzazioni cybercriminali, le quali però hanno saputo ridefinire i propri metodi di attacco collaborando anche reciprocamente. La realtà, che tutti dobbiamo avere ben chiara, è che il cybercrimine sta vivendo un periodo di grande sviluppo”.

Durante il secondo trimestre del 2012, Trend Micro ha scoperto una minaccia denominata Automated Transfer System (ATS), che rappresenta un aggiornamento dei tanto diffusi toolkit utilizzati dai cybercriminali per attuare frodi bancarie. Le minacce ATS rappresentano un cambiamento nel modo di operare dei cybercriminali, che sono passati dalla raccolta passiva di informazioni bancarie degli utenti vittime di malware come ZeuS e SpyEye, al prelievo attivo e automatico di fondi dai conti degli individui truffati, senza lasciare la minima traccia degli attacchi.

Questo sistema è più efficiente ed efficace, e mira specificatamente ai clienti dei servizi di online banking in particolare in Italia, Germania e Regno Unito. Le minacce Advanced Persistent Threat (APT) restano anch'esse un pericolo ancora molto diffuso; rilevata nel secondo trimestre, la campagna IXESHE, in atto già dal 2009, ha sfruttato almeno cinque vulnerabilità ed è stata appositamente progettata per colpire i governi dell'Estremo Oriente, i produttori di dispositivi elettronici e un operatore di telecomunicazioni tedesco.

E’ stato inoltre identificato un elevato numero di attacchi Police Trojan, un ulteriore esempio del sempre più complesso livello di sofisticazione di cui sono capaci i cybercriminali; questo Trojan agisce come un ransomware bloccando il computer fino a quando l'utente non paga il riscatto richiesto. Il messaggio che esorta al pagamento riporta la comunicazione di una finta multa da parte della polizia locale.

Anche il malware per Android, diffuso sotto forma di applicazioni di spionaggio fasulle, conferma la propria tendenza in crescita; soprattutto a causa della sempre più diffusa popolarità di questo sistema operativo. Ad oggi, sono infatti oltre 400 milioni i dispositivi attivi basati su Android. Pinterest resta ancora un valido obiettivo considerando la sua crescente popolarità; gli utenti sono infatti oggetto di una serie di sondaggi-truffa. Il report completo è disponibile all’indirizzo: http://www.trendmicro.com/cloud-content/us/pdfs/security-intelligence/reports/rpt-its-big-business-and-its-getting-personal.pdf

© 2012 Trend Micro Incorporated. Tutti i diritti riservati

Doodle Google dedicato agli anelli della ginnastica artistica a Londra 2012


Anelli e ginnastica artistica sono il tema del quinto Doodle per le Olimpiadi di Londra scelto oggi da Google. Dopo quello della cerimonia d'apertura, del tiro con l'arco, dei tuffi e della scherma, il nuovo logotipo rappresenta la specialità degli anelli. Le due "O" di Google diventano due anelli su cui poggia l’atleta del logotipo durante la performance. Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo: "Anelli, Londra 2012" e se clicchiamo sul logotipo verremo rimandati alla relativa chiave di ricerca.

Gli anelli sono una delle specialità maschili della ginnastica artistica. L'esercizio agli anelli dura circa un minuto, durante il quale il ginnasta tiene posizioni statiche e compie passaggi dinamici, terminando con un salto detto uscita. Tutti i muscoli degli arti superiori vengono sollecitati in maniera intensa e sono quindi caratterizzati da elevata ipertrofia muscolare, mentre quelli degli arti inferiori non necessitano dello stesso livello di forza.

Il fisico degli anellisti è infatti costituito dalle gambe leggere e dalla bassa statura, per massimizzare il rapporto forza/peso. Uno degli specialisti di maggior successo di questo attrezzo è stato l'italiano Jury Chechi. Gli atleti italiani sono in finale e sfideranno campioni da diversi paesi per salire sul podio olimpico. In finale al cavallo c'è Alberto Busnari, mentre Matteo Morandi, nelle qualificazioni maschili, considerato l'erede di Yuri Chechi, si è aggiudicato la finale agli anelli.

"Dopo aver portato a Londra 18 atleti su 19, la nostra Federazione continua a stupire qualificando nell’Artistica 9 ginnasti su 10. Dopo i primi due giorni di qualificazione è stato quasi sfiorato l'en plein. Da domani in poi, quindi, la North Greenwich Arena avrà almeno un italiano in pedana", si legge sul sito della Federginnastica. Si comincierà con la finale a squadre femminile. Di seguito le immagini di Matteo Morandi impegnato agli anelli nelle qualificazioni di Londra 2012.

lunedì 30 luglio 2012

Islam: arriva il social network SalamWorld, da ottobre la sfida a Facebook


Si chiama Salamworld il primo social network islamico, che sarà lanciato a ottobre puntando a un target di 50 milioni di utenti. Lo ha annunciato il suo ideatore, il russo Abdulvahid Niyazov, presidente del Centro culturale islamico di Russia. Il progetto autofinanziato lancerà una vera e propria sfida a rivali del calibro di Facebook, usando per la prima volta il marchio halal - conforme all'Islam - per un social network.

Ḥalāl (حلال, ḥalāl, halaal) è una parola araba che significa "lecito". In Occidente si riferisce principalmente al cibo preparato in modo accettabile per la legge islamica. In arabo la parola intende tutto ciò che è permesso secondo l'Islam, in contrasto a ciò che è harām, proibito (Haraam). Il concetto include dunque il comportamento, il modo di parlare, l'abbigliamento, la condotta e le norme in materia di alimentazione.

"Sarà un social network in cui i musulmani non si sentiranno a disagio e non saranno preoccupati che i loro figli possano trovarsi di fronte a contenuti disdicevoli", ha spiegato Niyazov all'agenzia turca Anadolu, in occasione della presentazione del progetto in Bosnia-Herzegovina. Obiettivo del sito, secondo il suo ideatore, è promuovere la cultura islamica e rimuovere ogni barriera ideologica, geografica e linguistica tra i musulmani di diverse nazioni.


Si tratta quindi del "primo progetto globale innovativo, protetto, controllato, multilingue e multiculturale", diretto a "una società moderna basata sulla pace" e conforme ai "bisogni di un musulmano moderno". "Salamworld è una rete sociale globale basato sull'idea islamica di collaborazione. Salamworld permette di esprimere la propria individualità attraverso le diverse comunità", si legge tra le info del social network.

"Salamworld è la possibilità per ogni utente di rivendicare sulla sua integrità sociale e interessi. Salamworld è un'occasione per i musulmani di avere il proprio spazio in internet e nelle reti sociali. Salamworld è il sistema di comunicazione unica, consentendo lo scambio di conoscenze, competenze, informazioni utili. Salamworld intende preservare le tradizioni di famiglia in cerca di contenuti innocui e sicuri per i loro figli".

La sede di Salamworld sarà Istanbul, ma uffici saranno aperti anche a Mosca, Il Cairo, Kuala Lumpur e Giakarta. Entro tre anni, secondo Niyazov, il numero di iscritti in tutto il mondo raggiungerà quota 50 milioni. Il lancio ufficiale del social network avverrà a ottobre, in occasione della festa islamica del Sacrificio, ma già in questi giorni una versione di prova è stata messa in rete in quattro lingue. Qui è disponibile la brochure.



Via: Adnkronos

Handwrite, ricerche Google con scrittura a mano libera su cellulari e tablet


Si chiama Handwriting il nuovo sistema di riconoscimento della scrittura a mano elaborato da Google e annunciato con un post sul suo blog, che permette sui dispositivi mobili di fare ricerche senza toccare la tastiera. Basta scrivere col dito sullo schermo ciò che si desidera cercare, e il sistema converte i segni in testo, che inserisce direttamente nel campo di ricerca. La funzione è disponibile in 27 lingue.

"A differenza di una ricerca su un computer desktop o laptop, quando si sta cercando in un dispositivo mobile touch-screen è spesso scomodo da digitare. Quindi, cerchiamo di darvi una varietà di modi per interagire con Google, rispondendo alle vostre domande, ottenendo risultati prima di aver terminato la digitazione o la ricerca per immagini", scrive Rui Ueyama, ingegnere software di Google.

"Ora c'è un nuovo modo di interagire con Google: Handwrite per la ricerca web sui telefoni cellulari e tablet. Dici che stai in piedi all'angolo di una strada trafficata, in una corsa in taxi, parlando con un amico, o seduti sul divano con il tablet. Handwrite consente di ricercare semplicemente scrivendo le lettere con il dito in qualsiasi punto dello schermo del dispositivo senza tastiera che copre metà dello schermo e senza necessità di cacciare la digitazione".


Per attivarla, basta andare sul sito Google.com, cliccare su "Impostazioni di ricerca" nella parte inferiore dello schermo e quindi selezionare la grafia. Una volta tornati sull'home page, basterà scrivere l'oggetto della ricerca con le dita in qualsiasi punto dello schermo: Google riconoscerà le lettere, comporrà la parola e, se necessario, sfrutterà il completamento automatico per suggerire la ricerca più pertinente. Per ulteriori suggerimenti e trucchi su come usare Handwrite, andare al Centro assistenza.


Google ha progettato Handwrite per integrarsi piuttosto che sostituire il comando: con la funzione attivata, è comunque possibile utilizzare la tastiera in qualsiasi momento toccando sulla ricerca box. Handwrite è sperimentale, e funziona meglio in alcuni browser rispetto ad altri su dispositivi Android ,ad esempio in Chrome Mobile. Per ora Handwrite è disponibile sui dispositivi con il sistema operativo iOS5 di Apple e per i dispositivi con Android 2.3 o Android 4.0.



Via: La Stampa

Apple annuncia il superamento di 3 milioni di download per Mountain Lion


Apple ha annunciato oggi che i download di OS X Mountain Lion hanno superato i tre milioni in quattro giorni, rendendola la release OS X di maggiore successo nella storia di Apple. Con oltre 200 nuove funzioni innovative, Mountain Lion è la nona importante versione del sistema operativo più avanzato al mondo ed è disponibile attraverso il Mac App Store come aggiornamento per gli utenti Lion o Snow Leopard a €15,99.

“Appena un anno dopo l'introduzione di Lion, che ha avuto un incredibile successo, i clienti hanno effettuato oltre tre milioni di download di Mountain Lion in appena quattro giorni, rendendola la release di maggior successo di sempre," ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple.

Fra le funzionalità di Mountain Lion ci sono una nuova app Messaggi, Centro Notifiche, Condivisione a livello di sistema, integrazione con Facebook (disponibile in un prossimo aggiornamento), Dettatura, AirPlay Mirroring e Game Center. L'Integrazione iCloud semplifica l'impostazione della propria Mail, Contatti, Calendario, Messaggi, Promemoria e Note, e rende facile tenere tutto aggiornato su tutti i dispositivi dell’utente, compresi i documenti iWork. Per ulteriori informazioni o per scaricare Mountain Lion, visitare apple.com/it/osx/specs.

Oltre a Mountain Lion, il Mac App Store offre migliaia di app per categorie come l'Istruzione, Giochi, Grafica e Design, Mode e Tendenze, Produttività, Utility e altre ancora, ed è il negozio di software per computer più vasto e con il più alto tasso di crescita al mondo. Gli utenti possono navigare fra le app nuove e degne di nota, fra cui quelle che traggono vantaggio dalle nuove funzionalità di Mountain Lion, così come possono dare un sguardo alle app preferite dal nostro staff, alle classifiche delle app gratuite e a pagamento, e ai giudizi e commenti degli altri utenti.

Per ulteriori informazioni visitare apple.com/it/mac/app-store. Apple progetta i Mac, i migliori personal computer al mondo, insieme a OS X, iLife, iWork e software professionali. Apple sta guidando la rivoluzione della musica digitale con i propri iPod e con il negozio online iTunes. Apple ha reinventato la telefonia mobile con i suoi rivoluzionari iPhone e App Store, e sta definendo il futuro dei media in ambito mobile e dei dispositivi portatili con iPad.

Fonte: Apple

Londra 2012: grazie a Sky Sport HD i giochi sono su Facebook e Twitter


In pieno spirito olimpico e all'insegna della partecipazione, i Giochi Olimpici di London 2012 saranno unici su Sky Sport HD anche sui social media. Inoltre, per la prima volta su Facebook in Italia per una tv, la Fan Page di Sky Sport HD permetterà a tutti i fan di vedere online in diretta ogni sera, in contemporanea con la tv, London Remix: 30min con tutti gli highlights della giornata, da commentare e condividere con i propri amici.

L’app per Facebook si chiama Sky Olimpiadi ed è raggiungibile gratuitamente direttamente dalla pagina Facebook appositamente realizzata per questo progetto. Con Twitter, invece, è possibile interagire direttamente con i giornalisti e i commentatori Sky inviati a Londra usando l'hashtag ufficiale #SkyOlimpiadi, già diffuso in questi giorni con una campagna promoted tweet tra i followers, che permetterà anche di commentare in diretta tutte le gare dei giochi.

La canvas app è stata sviluppata in open graph da una partnership che ha visto lavorare insieme il team Social di Sky, l'headquarter europeo di Facebook a Londra e l'agenzia Nurun. E, ancora, grazie alla nuova release di Sky Go saranno disponibili anche su tablet e smartphone tutti i 12 canali dedicati, la funzione mosaico e l’interattività, per vedere i Giochi dove si vuole, mettendoli al centro delle proprie vacanze.

Per Londra 2012, Sky Sport HD, televisione ufficiale delle Olimpiadi, garantirà una copertura mai vista prima: 12 canali dedicati in HD a cui si somma, per la prima volta in Italia e nel mondo, un canale 3D completamente dedicato ai Giochi. Saranno oltre 2.000 le ore di gare live, con tutte le 959 medaglie in palio e il 100% delle competizioni degli azzurri raccontate negli studi Sky a pochissimi metri dal field of play.


Via: Sky

Salute: in Italia 700mila con epatite B, percorso Web per gestire malattia


Un diario in cui i pazienti colpiti da epatite B possono annotare i progressi nella terapia o gli eventuali problemi ed esporli allo specialista durante le visite. E' l'iniziativa "PATH B - Il mio percorso web con l'epatite B cronica" che può essere scaricato come strumento interattivo dal sito www.pathb.it. Una risorsa innovativa consultabile in ogni momento sul proprio computer con informazioni certificate, indirizzata non solo ai pazienti ma anche ai medici.

Il progetto è promosso dalla World Hepatitis Alliance (Wha) e dalla European Liver Patients Association (Elpa), con il supporto di Bristol-Myers Squibb. "PATH B" è disponibile dal 28 luglio. Nel mondo i portatori cronici del virus Hbv, responsabile della patologia, sono circa 350-400 milioni, un numero 7 volte maggiore di quello delle persone infettate dall'hiv. Nel 20% dei casi la malattia cronicizzata può progredire in cirrosi epatica nell'arco di 5 anni.

In Italia l'epatite B cronica colpisce circa 700mila persone ma risulta bassa la percentuale di quelle in terapia: molte di più potrebbero trarre benefici da trattamenti efficaci per arrestare l'evoluzione della malattia. La Giornata Mondiale, giunta alla quinta edizione, promossa dalla Wha in partnership con l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sarà celebrata in Italia a novembre.

"Il miglioramento del rapporto medico-paziente - spiega Antonio Craxì, ordinario di gastroenterologia all'università di Palermo - rappresenta una tappa fondamentale per il successo a lungo termine della terapia. Le persone con epatite B cronica - prosegue - hanno spesso scarse conoscenze sui fattori di rischio, le modalità di trasmissione e su come gestire le relazioni quotidiane. I pazienti più consapevoli invece hanno una migliore aderenza alla terapia e ottengono maggiori benefici".

Come faccio a sapere se ho l'epatite B? Che cosa comporta il test? Che domande dovrei porre al mio medico? Il mio trattamento sta funzionando? Che cosa significa monitoraggio della malattia? Sono solo alcune della domande a cui risponde "PATH B", grazie alla collaborazione di un comitato internazionale di specialisti e di associazioni di pazienti.

Il progetto è stato lanciato nel Regno Unito nel 2011 e da allora ha ricevuto numerose richieste perchè includesse altri Paesi. "PATH B" contiene anche schede informative, consigli per vivere meglio (su stile di vita, nutrizione e relazioni personali) e un diario del paziente che può essere personalizzato con dettagli sul piano di cura, sulla storia clinica e domande da rivolgere al medico. "PATH B" da settembre sarà disponibile anche su www.epac.it.


Via: Adnkronos

Doodle Google dedicato alla scherma delle Olimpiadi Londra 2012 - video


La scherma è la categoria sportiva scelta da Google per il Doodle odierno delle Olimpiadi di Londra. Dopo quello della cerimonia d'apertura, del tiro con l'arco e quello dei tuffi, il quarto logotipo rappresenta lo sport della scherma, che sta regalando molte soddisfazioni all'Italia in questi giochi olimpici. Dopo la tripletta nel fioretto donne, con Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali, è stata la volta di Diego Occhiuzzi, che ha conquistato l'argento nella sciabola.

Sullo sfondo del Doodle viene disegnato il logo di Google, con un atleta che impugna la lettera "l" per difendersi dagli attacchi dell’avversario. Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo: "Scherma, Londra 2012" e se clicchiamo sul logotipo verremo rimandati alla relativa chiave di ricerca. La scherma è uno sport olimpico di opposizione a contesto aperto (open skill) che consiste nel combattimento leale tra due contendenti armati di spada, fioretto o sciabola.

Lo sport trae origine dall'arte marziale denominata scherma tradizionale o antica. L'etimologia italiana della stessa parola scherma porta con sé il significato della disciplina, essa infatti deriva dal longobardo Skirmjan che significa proteggere, coprire (stessa etimologia della parola schermare). Ciò è probabilmente collegato al concetto dell'uso della spada non come strumento nato per colpire, ma come strumento difensivo.

La spada è l'arma che più si avvicina alle armi del passato oltre ad essere quella più rappresentativa del duello sul terreno. È un'arma molto complessa ad alti livelli perché il suo bersaglio comprende tutto il corpo. Il primo che tocca l'avversario si aggiudica il punto; se ci si colpisce contemporaneamente entro 1/25 sec. il punto viene assegnato ad entrambi. Sulla sommità dell'arma c'è un bottone, che viene azionato da una pressione di almeno 750 grammi.

E le luci dell'ExCeL Center di Londra si accenderanno oggi sulla prova di spada femminile individuale. L'Italia avrà tre esordienti in pedana. Si tratta di Bianca Del Carretto, Mara Navarria e Rossella Fiamingo. A salire per prime in pedana saranno Mara Navarria, che affronterà la statunitense Lawrence, e Bianca Del Carretto, chiamata invece a fronteggiare la tedesca Heidemann. Successivamente toccherà a Rossella Fiamingo affrontare la giapponese Nakano.

domenica 29 luglio 2012

Vodafone Angel: servizio assistenza e soccorso a donne vittime di violenza


E' stato presentato a Roma, presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati, “Vodafone Angel”, il servizio di assistenza e soccorso per le donne vittime di violenza, realizzato dalla Fondazione Vodafone Italia in collaborazione con la Polizia di Stato. Vodafone Angel, attraverso l’attivazione di un sistema di geo-localizzazione, di ascolto ambientale e di registrazione, consente di contattare il centro antiviolenza, che in caso di pericolo allerta tempestivamente le forze dell’ordine, fornendo tutte le informazioni necessarie per intervenire.

All’evento “Stop Stalking”, organizzato da Fondazione Vodafone Italia e da Fondazione Bellisario, hanno partecipato l’Amministratore Delegato di Vodafone Italia Paolo Bertoluzzo, il Vice Capo della Polizia, il Prefetto Francesco Cirillo, il Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, Lella Golfo, e il Presidente della Fondazione Pangea Onlus Luca Lo Presti. A trarre le conclusioni dell’iniziativa, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità Elsa Fornero.

Il progetto Vodafone Angel viene ora esteso su tutto il territorio nazionale, con una potenziale diffusione di circa 2.000 casi in Italia, sulla base dei risultati del progetto pilota avviato a Roma. La sperimentazione, in collaborazione con la Questura di Roma, è stata condotta su un campione di 33 donne vittime di violenza. Il coordinamento sociale è a cura di Fondazione Pangea, mentre il centro anti-violenza è gestito dalla Associazione Differenza Donna.

Il 30% delle donne coinvolte nella fase di sperimentazione ha tra i 30 e i 40 anni, il 27,3% ha tra i 40 e i 50 anni e le restanti si dividono tra i 20-30 (15,2%), 50-60 (15,2%) e over 60 (12,1%). In questo campione, la maggior parte dei comportamenti persecutori sono messi in atto da partner o ex-partner, a conferma del fatto che la violenza sulle donne avviene quasi sempre all’interno della famiglia: in 6 casi si tratta di coniugi, in 10 casi di ex-coniugi, 12 sono ex conviventi o ex fidanzati, mentre i restanti sono parenti, sconosciuti, colleghi o vicini di casa.

Nel corso del 2011 su circa 8.000 reati persecutori denunciati in Italia più del 77% hanno avuto come vittima una donna, dall’entrata in vigore della legge sullo stalking il fenomeno è emerso in modo allarmante, portando alla luce centinaia di richieste di aiuto da parte delle vittime. I casi di cronaca che compaiono quotidianamente sui giornali evidenziano dati allarmanti: nel 2011 il 90% delle violenze sessuali, l’81% dei maltrattamenti in famiglia, il 58% della prostituzione minorile, il 30% degli omicidi volontari hanno riguardato le donne.

Lo stalking è un fenomeno trasversale, diffuso nella nostra società più di quanto generalmente si immagini. Si tratta di una violenza di tipo psicologico; una forma persecutoria che può degenerare in casi di violenza più gravi (Fonte: Ministero dell’Interno).

Come funziona Vodafone Angel in dettaglio
  • Vodafone Angel appare come un comune cellulare;
  • tenendo premuto un pulsante per pochi secondi si attiva il collegamento immediato con il centro antiviolenza;
  • il dispositivo entra in modalità di ascolto ambientale (per garantire supporto alla donna anche nel caso in cui non fosse in grado di parlare al telefono) e si attiva la registrazione (utile come eventuale materiale probatorio);
  • la tecnologia consente di classificare la chiamata come proveniente da un telefono Vodafone Angel e identificare immediatamente la vittima;
  • vengono fornite le coordinate della posizione della vittima tramite il sistema GPS che sono costantemente aggiornate in caso di movimento della vittima;
  • in caso di emergenza l’allarme viene inoltrato alle forze dell’ordine per il pronto intervento.



Via: Fondazione Vodafone

Doodle Google dedicato al tuffo dal trampolino delle Olimpiadi Londra 2012


Il terzo doodle scelto dal team di Google per i Giochi olimpici viene dedicato ai tuffi. Per questo logotipo Google ha scelto la stessa protagonista del Doodle realizzato in occasione della cerimonia d'apertura dei Giochi. Dopo il tiro con l'arco, nel quale la squadra italiana composta da Frangilli, Galiazzo e Nespoli ha conquistato l'oro, tocca alla disciplina del tuffo dal trampolino. Il Doodle è rappresentato da una tuffatrice sul trampolino pronta per il tuffo in una piscina in cui si legge "Google "sul fondo.

Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo: "Tuffi, Londra 2012" e se clicchiamo sul logotipo verremo rimandati alla relativa chiave di ricerca. I tuffi sono uno sport che consiste nel saltare in acqua lanciandosi, a seconda della specialità, da un trampolino o piattaforma posto ad una certa altezza sopra una piscina, ed eseguire una serie di acrobazie prima di raggiungere l'acqua. Sono sport olimpico dal 1904.

Essi vengono giudicati in base al completamento di tutti gli aspetti del tuffo, alla conformità dei movimenti del corpo a quelli dichiarati prima dell'esecuzione del tuffo, ed alla quantità di spruzzi sollevati dall'entrata in acqua (meno sono più il punteggio è elevato). Il punteggio ottenuto viene quindi moltiplicato per un coefficiente di difficoltà, derivato dal numero di movimenti previsti dal tuffo.

Il tuffatore con il punteggio totale più alto, dopo una numero determinato di tuffi (di solito sei nelle competizioni principali), viene nominato vincitore. I tuffi sincronizzati sono entrati nel programma olimpico nel 2000. In questo evento, due tuffatori che formano una squadra tentano di eseguire contemporaneamente lo stesso tuffo. Questo costituisce una difficoltà ma anche uno spettacolo notevoli e richiede ai due compagni un grande livello di coordinazione.

Il movimento viene valutato in base alla singola esecuzione del tuffo da parte di ogni atleta ed alla sincronizzazione fra i due. La specialità vedrà impegnate le azzurre Tania Cagnotto e Francesca Dallapè. Tania Cagnotto è figlia d'arte in quanto il padre, e suo allenatore, Giorgio Cagnotto è stato uno dei più forti tuffatori del mondo negli anni Settanta. Francesca Dallapè fin da giovanissima ha messo in evidenza un grande talento per i tuffi, come dimostrano le due medaglie vinte ai campionati Europei Juniores nel 2003.

sabato 28 luglio 2012

Google Earth 7.0 su iOS introduce le mappe 3D e le info da Wikipedia


E' noto che Apple, con il suo nuovo sistema operativo mobile iOS 6 abbandonerà la partnership con Google, fornitore per anni delle mappe dell'applicazione nativa Maps, per introdurre un suo nuovo servizio proprietario. La risposta di Big G non si è fatta attendere, così è arrivato su iOS l'aggiornamento alla versione 7.0 di Google Earth. "Oggi, siamo lieti di annunciare la disponibilità di immagini 3D per Google Earth sul nuovo iPad, iPad 2 e iPhone 4S", scrive Google in un post sul blog.

Zynga: secondo trimestre negativo, perdite finanziarie legate a Facebook


Zynga Inc. (NASDAQ: ZNGA), leader mondiale nella fornitura di servizi di gioco sociale, ha annunciato i risultati finanziari per il secondo trimestre conclusosi il 30 Giugno 2012. Zynga ha mostrato un fatturato di 332 milioni dollari con perdite pari a 22,8 milioni dollari, o 3 centesimi per azione (in base alle misure GAAP). Gli analisti avevano previsto che la società avrebbe guadagnato 5 centesimi per azione su un fatturato di 344 milioni dollari.

Zynga dice che ora ha 72 milioni di utenti attivi al giorno, rispetto ai 59 milioni del trimestre precedente, e 306 milioni di utenti mensili attivi, in crescita da 228 milioni di euro. Le prenotazioni, nel frattempo, sono state di 302 milioni dollari, in crescita del 12 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ma un calo sequenziale di circa il 9 per cento rispetto al trimestre precedente.

L'azienda dice anche che sta abbassando le sue prospettive per il resto dell'anno, sulla base dei "ritardi nel lancio di nuovi giochi, con un calo più veloce nei giochi web esistenti in parte a causa di un ambiente più stimolante sulla piattaforma web di Facebook, e le aspettative ridotte per Draw Something. E ora prevede per quest'anno che da 1,15 miliardi dollari passerà a 1,225 miliardi dollari in prenotazioni.

"La società ha raggiunto alcune tappe significative nel trimestre compreso il lancio di Bubble Safari, che ora è il numero uno dei giochi arcade su Facebook, e il lancio di The Vill , ora il gioco numero due dietro a Zynga Poker. Il nostro settore pubblicitario ha continuato a mostrare una forte crescita con ricavi in aumento del 170% anno su anno. I nostri giochi ha raggiunto ascolti record, raggiungendo oltre 300 milioni di utenti mensili attivi", ha detto Mark Pincus CEO e fondatore di Zynga.

"La nostra impronta mobile è cresciuta di cinque volte l'anno a 33 milioni di utenti attivi al giorno che fanno di Zynga la più grande rete di mobile gaming. Abbiamo anche affrontato le nuove sfide a breve termine che hanno portato a un calo sequenziale delle prenotazioni. Nonostante questo, siamo ottimisti circa le prospettive di crescita a lungo termine sul cellulare in cui abbiamo una finestra di opportunità per guidare lo stesso tipo di rivoluzione del social gaming che abbiamo attivato sul web".

Secondo gli analisti il dato negativo è legato all'attuale sistema di giochi online di Facebook, che ha visto la perdita di 141 milioni di utenti attivi nel giorno medio proprio durante il secondo trimestre del 2012. Il colosso dei videogiochi è legato a doppio filo al social network, che nelle ultime ore ha diramato le cifre relative ai dati dell'ultimo trimestre fiscale, rivelatosi piuttosto positivo. L'azienda di Menlo Park ha infatti dichiarato 1,18 miliardi di dollari di ricavi, con un totale di 955 milioni di utenti attivi.


Fonte: Zynga
Via: Tech Crunch

Doodle Google dedicato al tiro con l’arco delle Olimpiadi di Londra 2012



In occasione dell'apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012 Google ha dedicato il doodle di ieri alla cerimonia inaugurale del grande evento. Oggi è il giorno del tiro con l'arco e Google ha pensato ad un Doodle con un arciere che si prepara a scoccare una freccia per fare centro davanti a un bersaglio che è la O centrale di Big G. Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo: "Tiro con l'arco, Londra 2012" e se clicchiamo sul logotipo verremo rimandati alla relativa chiave di ricerca.

Il tiro con l'arco è uno sport di antiche origini. Diverse, nelle gare nazionali ed internazionali, sono le prove che contraddistinguono questa disciplina. Il tiro con l'arco comparve per la prima volta ai Giochi olimpici del 1900 a Parigi. Escluso dopo il 1920 è stato riammesso a partire dalle Olimpiadi di Monaco di Baviera del 1972; da allora è una delle specialità olimpiche.

Tra i favoriti del tiro con l'arco di Londra 2012 c'è Im Dong-Hyun, atleta coreano legalmente cieco, ovvero vede dall'occhio destro per 20/100 e dal sinistro per 20/200. L'Italia ha chiuso al decimo posto la prova di qualificazione a squadre femminile di tiro con l'arco. Il terzetto azzurro composto da Pia Lionetti, Jessica Tomasi e Natalia Valeeva ha ottenuto 1937 punti.

Al comando c'è la Corea del Sud con 1993 punti davanti a Stati Uniti e Taiwan rispettivamente con 1979 e 1976 punti. Azzurre lontane nella prova di qualificazione individuale femminile di tiro con l'arco. Pia Leonetti è 19esima con 652 punti, Natalia Valeev è 24esima a 650 punti e Jessica Tomasi è 44esima a 635. Al comando due atlete della Corea del Sud e una di Taiwan: le coreane Ki Bo Bae, Lee Sung Jin, la cinese Ya-Ting Tan tutte con 671 punti.

Sesto posto per gli arcieri azzurri impegnati nelle qualificazioni della prova maschile a squadre. Il terzetto azzurro composto da Michele Frangilli, Marco Galiazzo e Mauro Nespoli ha ottenuto 1998 punti. La Corea del Sud ha chiuso al primo posto con 2087 punti, anche in questo caso nuovo record mondiale, davanti a Francia e Cina rispettivamente con 2012 e 2019 punti. La gara non era valida ai fini delle qualificazioni, ma serviva solo a comporre il ranking dei tabellone.

venerdì 27 luglio 2012

Blogmeter, sui social media strategie multicanale‏ dei brand internazionali


Su quali social media e social network si muovono i brand internazionali? E’ meglio avere un solo profilo globale oppure più profili localizzati per i diversi paesi? E ancora, quali e quanti profili ufficiali è utile attivare? Lo studio “Dimmi dove vai e ti dirò chi sei”, presentato da Blogmeter al recente Social CaseHistory Forum, è partito da queste curiosità di fondo per costruire un social media compass, una bussola in grado di spiegare strategie e comportamenti messi in campo dai brand.

YouTube spinge all'uso del nome reale nei commenti invece del nickname


YouTube, dopo aver introdotto l'oscuramento automatico dei volti per difendere la privacy dei soggetti che finiscono involontariamente all'interno delle riprese, allo scopo di responsabilizzare maggiormente chi usa la piattaforma di condivisione di contenuti multimediali, chiederà agli utenti di rinunciare all'anonimato. In sostanza, chi su YouTube usa un nickname e cerca di commentare un filmato riceverà la richiesta di usare il vero nome.

È comunque possibile rifiutare (e anche cambiare idea successivamente), ma è necessario comunque indicare la ragione per cui si preferisce continuare a usare uno pseudonimo. Quando si prova a pubblicare un commento, apparirà una finestra pop-up che esorta a svelare la propria identità. Una identità che per gli utenti di Google+ o di altro sevizio online di BigG, il motore di ricerca già conosce, e proporrà di adottare.


Se si insiste nel proposito di restare anonimi, è possibile selezionare l'opzione "non voglio usare il mio nome reale". In questo caso Google chiederà di spiegare le ragioni della riservatezza. Al momento l'iniziativa riguarda gli Stati Uniti, ma presto sarà estesa in Europa e negli altri continenti. L'utilizzo di nikname, quindi il mantenimento dell'anonimato in rete, è spesso alla base di commenti diffamatori e conversazioni d'odio.

"Capiamo che usare il nome completo non è per tutti. Forse non volete che il vostro nome sia pubblicamente associato al vostro canale. Per continuare a usare YouTube con il nome utente scelto, basta cliccare su 'non voglio usare il mio vero nome' quando viene richiesto”, scrive Google in un post. In precedenza, il social network Google+ aveva avviato una campagna per convincere le persone a non usare pseudonimi. Ulteriori informazioni al Centro assistenza di YouTube.

Google Doodle per la cerimonia d'apertura delle Olimpiadi di Londra 2012


Il Google Doodle del 27 luglio è dedicato alle Olimpiadi di Londra 2012. Oggi infatti è il giorno della cerimonia d'apertura della XXX Olimpiade. Nel Doodle vi sono rappresentati 5 atleti, forse quanto i continenti, rappresentanti alcuni sport e discipline olimpioniche. C'è chi ha davanti un pallone di calcio, chi si appresta ad un tuffo, chi è pronto allo scatto, chi impugna una lancia e chi invece è armato di spada, mentre una palla di basket è adagiata lungo la pista da corsa dove vi sono gli atleti.

Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo "Cerimonia d'apertura dei Giochie". Se clicchiamo su otteniamo i risultati relativi alla chiave di ricerca. La capitale britannica è la prima città ad ospitare per tre volte un'olimpiade estiva, dopo quella del 1908 e del 1948. Londra è stata scelta come città ospitante il 6 luglio 2005 durante il 117º meeting del CIO a Singapore, battendo Mosca, New York, Madrid e Parigi dopo 4 turni di votazione. La candidatura è stata guidata al successo dall'ex campione olimpico Sebastian Coe.

A poche ore dall'attesa cerimonia di apertura dei Giochi, la torcia olimpica è stata applaudita da migliaia di persone a Londra. Allo Stadio Olimpico nel quartiere di Strattford si fermerà con l'ultimo tedoforo e verrà accesa una vasca monumentale, quindi si darà inizio alle Olimpiadi 2012. Anche il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, si è unito alla schiera di tedofori che hanno portato la fiaccola olimpica nel cuore di Londra. Intanto a Londra è arrivato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

La fiamma olimpica ha attraversato anche tutta una serie di quartieri londinesi, Hammersmith, Fulham, City of London, Southwark, Kensington, Chelsea, oltre a Oxford Street e la zona del West End, regno di cinema e teatro. Le Olimpiadi hanno richiesto una ristrutturazione di molte zone di Londra, in particolare verso il tema della sostenibilità. Il sito dell'Olympic Park di Londra è stato caratterizzato infatti da una radicale trasformazione. Nel grande parco sono stati piantati 2.000 alberi e 300.000 piante.



Fonti varie

giovedì 26 luglio 2012

Supernodi Skype, servizio rassicura: non c'è rischio di intercettazione


Skype intende fugare ogni timore circa i recenti cambiamenti apportati alla propria posizione dei “Supernodi”: essi non facilitano minimamente l’ascolto o l’intercettazione delle comunicazioni da parte delle autorità, nulla cambia, da questo punto di vista, rispetto al passato. L’azienda, acquisita lo scorso anno da Microsoft per oltre 8 miliardi di dollari, ha fatto sapere con una nota che le variazioni apportate alla struttura peer to peer della sua rete sono tese solo a migliorare la qualità del servizio.

Ciò che è stato fatto è migrare l’uso dei cosiddetti “supernodi” all’uso di normali data center. I “supernodi”, lavoro in origine svolto da alcuni client scelti automaticamente dall’architettura stessa, erano computer in grado di agire come “directory” e di indicare quindi l’indirizzo di alcuni client. Skype ha stabilito che tale carico, se svolto da computer dedicati anziché contare sulla presenza di client in grado di farlo, è svolto con maggiore affidabilità. Nel 2010 un aggiornamento software del client ha causato un black-out, dovuto al mancato riconoscimento di diversi “Supernodi”.

Cambiata quindi la posizione in rete dei “supernodi”, Skype però insiste nel precisare che essi ora hanno esattamente la stessa funzione e nulla in più, rispetto a prima, rende più facile alcuna intercettazione o ascolto da parte delle autorità. “Questo non ha modificato la sottostante struttura nella natura peer to peer di Skype, in cui i supernodi permettono semplicemente agli utenti di individuarsi l’uno con l’altro”, ha scritto in una nota Mark Gillett, Chief Operation e Development Officer dell’azienda.

“Riteniamo che questo nuovo approccio comporti unicamente un immediato aumento di performance, di scalabilità e di disponibilità delle funzioni per i centinaia di milioni di utenti che compongono la comunità Skype”, ha ribadito. Non avendo l’azienda alterato alcun percorso di voce, video e messaggi tra “supernodi”, nulla di sostanziale cambia nella rete riguardo alla privacy”, ha ribadito un portavoce dell’azienda. Skype, esattamente come qualsiasi altro operatore di telecomunicazioni Usa, è comunque obbligato a permettere alle autorità l’accesso alla propria rete qualora disposto dalle stesse.

Via: New Blog Times

Stonesoft lancia test gratuito per rilevare tecniche di attacco AET e EPS


Stonesoft ha annunciato EVADER, il primo tool software gratuito per testare la capacità dei prodotti di network security di rilevare le AET sempre più utilizzate nei cyber attacchi e EPS, il primo prodotto di sicurezza standalone, che consente in maniera semplice ed efficace di diminuire il rischio di AET. Le Tecniche di Evasione Avanzata (AET), sin dalla loro scoperta nel 2010 da parte di Stonesoft, sono state riconosciute come la maggior minaccia alle reti aziendali, in quanto sono tecniche in grado di bypassare i network senza lasciare alcuna traccia.

È questa la caratteristica di molti degli ultimi attacchi che gli hacker hanno sferrato anche alle grandi aziende. Nel corso del Black Hat di Las Vegas, Stonesoft ha presentato due prodotti che affrontano le AET e offrono al mercato una soluzione efficace, semplice e conveniente per mettere al sicuro le propri reti. Evader è un test software che comprende una gamma di AET. Consente alle aziende di lanciare manualmente o automaticamente una varietà di combinazioni AET che nascondono i ben noti exploit MSRPC e HTTP e di rilasciarle tramite tutti i dispositivi di sicurezza sull’host target.

L’essenza di Evader consiste nel fornire una prova inconfutabile sulla AET readiness dei dispositivi di sicurezza aziendali, un valido supporto alle decisioni da prendere e la possibilità di raggiungere il livello adeguato di sicurezza. Evader è gratuito e si scarica da evader.stonesoft.com. EPS è il nuovo prodotto di sicurezza, semplice e modulare, fornito come licenza standalone e sviluppabile in qualsiasi infrastruttura di sicurezza, anche non Stonesoft. È dedicato a proteggere dalle AET ed è stato testato con successo contro più di 800 milioni di tecniche di evasione avanzata.

EPS funziona come una “patch” di infrastruttura per fronteggiare la vulnerabilità da AET e si basa su una tecnologia di normalizzazione multilayer implementata sull'intero stack di rete; su un processo di ispezione e rilevamento degli stream di dati, e sul classico sistema delle signature. Il prodotto rileva, registra e riporta i tentativi di evasione trovati. EPS è essenziale per quelle organizzazioni che si considerano un target primario per i cyber criminali e gli hacker più avanzati. Per saperne di più su le AET aet.stonesoft.com. Per saperne di più su Evader evader.stonesoft.com.

Fonte: Stonesoft
Via: MECM

Vetrya annuncia integrazione Microsoft PlayReady in Eclexia video cloud


Vetrya annuncia l’adozione della soluzione di protezione contenuti Microsoft PlayReady e la sua integrazione all’interno di Eclexia video cloud, la piattaforma multiscreen di Vetrya disponibile su Microsoft Windows Azure per la distribuzione di contenuti live streaming e video on demand su smartphone, tablet, web e connected tv L’importante crescita dei servizi video distribuiti attraverso le reti broadband IP impone a broadcaster, content provider, editori e più in generale media company di strutturarsi al meglio per distribuire contenuti in modalità live e on demand.

Arriva Streamit Web Series, le più originali produzioni italiane e straniere


La piattaforma televisiva Streamit Twww.tv annuncia il lancio di un nuovo canale online interamente dedicato alle web series di marca italiana e internazionale. A differenza di tanti altri canali realizzati da terzi che la piattaforma ospita nel proprio bouquet (attualmente sono oltre 200), il progetto di Streamit Web Series (http://streamitwebseries.twww.tv), nasce da un’idea “interna”, frutto della creatività del team di Streamit Twww.tv, formato da giovani professionisti, tutti “nativi digitali”.

Apple rilascia Safari 6 con la lettura offline per Mac OS X Mountain Lion


Apple ha rilasciato l’ultimo aggiornamento di OS X Moutain Lion, e parallelamente ha reso disponibile anche Safari 6, che può essere scaricato tramite gli aggiornamenti software. La nuova versione del noto browser per ambienti Mac include diverse novità, attualmente disponibili però soltanto per gli utenti Mac: infatti non è ancora stata rilasciata una versione per sistemi Windows. Safari 6 per OS X Lion contiene nuove funzionalità, tra cui Smart Search Field. Safari ha ora ha un campo per digitare entrambe le ricerche e gli indirizzi web.

Offline Reading List. Safari salva intere pagine web nella Reading List in modo da poter raggiungere una buona lettura, anche quando non si dispone di una connessione a Internet. Do Not Track. Safari è in grado di inviare ai siti Web visitati una richiesta per non seguire le tracce di navigazione. Password pane. E' possibile gestire i dati di accesso del sito web salvati con il riquadro nuova password. Baidu. Il principale motore di ricerca cinese Baidu è una opzione built-in per gli utenti cinesi.

Con l'API Web Audio, è possibile creare e personalizzare gli effetti audio in applicazioni web interattive che dispongono di contenuti multimediali, come ad esempio giochi o simulatori di strumenti. Questa API fornisce un controllo più dettagliato sui tempi di riproduzione audio e consente di ridurre al minimo la latenza degli effetti audio. È inoltre possibile processare sorgenti audio da HTML5 elementi multimediali, creare effetti sonori spaziali, e sintetizzare ed elaborare audio direttamente in JavaScript.

Le nuove funzionalità di Safari 6 consentono di creare audio per le applicazioni web interattive. Con il supporto di Safari per i filtri CSS, è possibile utilizzare i CSS per creare effetti di filtro avanzati e pixel quali sfocature e gradienti. I filtri CSS consentono inoltre di variare la luminosità, regolare la tonalità, invertire i colori o convertire gli elementi in seppia o in scala di grigi. È possibile animare le modifiche ad un filtro o combinare più filtri, il tutto mentre si attinge all'accelerazione hardware per un veloce, smooth rendering.

Safari 6 per OS X Lion include anche miglioramenti per la stabilità, la compatibilità, usabilità e sicurezza. Tra questi: swipe per navigare gestendo il lavoro con i PDF; ripristinare lo stato di Reading List quando Safari viene lanciato; risolvere un problema che colpisce il video a schermo intero nelle pagine web che posizionano i contenuti; ripristinare i cookie precedenti dell'utente dopo la Navigazione privata senza bisogno di rilanciare Safari. Gli utenti Windows debbono accontentarsi della precedente release, ovvero Safari 5.1.7.


OS X Mountain Lion 10.8 disponibile per il download dal Mac App Store


Apple ha annunciato che OS X Mountain Lion 10.8, la nona importante release del sistema operativo desktop più evoluto al mondo, è disponibile come download dal Mac App Store. Mountain Lion introduce oltre 200 nuove funzioni innovative come l’integrazione con iCloud, la nuovissima app Messaggi, Centro Notifiche, Condivisione a livello di sistema, integrazione con Facebook, Dettatura, AirPlay Mirroring e Game Center.

“Le persone apprezzeranno le nuove funzionalità di Mountain Lion e il fatto che sia facile da scaricare e installare dal Mac App Store,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “Grazie all’integrazione iCloud, Mountain Lion è ancora più facile da impostare, e le vostre informazioni importanti rimangono aggiornate su tutti i dispositivi, in modo che l’utente possa continuare a modificare documenti, prendere note, creare un promemoria, e continuare le conversazione a prescindere che abbia iniziato su un Mac, iPhone o iPad.”

Fra le oltre 200 nuove e innovative funzionalità, Mountain Lion include: integrazione iCloud, per una facile impostazione della propria Mail, Contatti, Calendario, Messaggi, Promemoria e Note, e per tenere tutto aggiornato su tutti i dispositivi dell’utente, compresi i documenti iWork; la nuovissima app Messaggi, che sostituisce iChat e porta iMessage sul Mac, in modo che sia possibile spedire messaggi a chiunque abbia un iPhone, iPad, iPod touch o un altro Mac.

Centro Notifiche, che semplifica la presentazione delle notifiche e fornisce un facile accesso agli avvisi che arrivano da Mail, Calendario, Messaggi, Promemoria, aggiornamenti di sistema e app terze parti; condivisione a livello di sistema, per rendere semplice la condivisione veloce di link, foto, video o altri file senza dover passare ad un’altra app; basta accedere una sola volta come utente per poi usare servizi terze parti come Facebook, Twitter, Flickr e Vimeo.


Integrazione con Facebook, in modo si possa mandare foto, link e commenti con la posizione direttamente dalla propria app, aggiungere automaticamente i propri amici su Facebook ai propri Contatti e anche aggiornare il proprio status Facebook direttamente dal Centro Notifiche; dettatura, che permette di dettare testi ovunque sia possibile digitarli, sia che si utilizzi un’app di Apple o di uno sviluppatore terze parti.

AirPlay Mirroring, un modo facile per trasferire in modalità wireless e in sicurezza uno stream fino a 1080p di contenuti dal proprio Mac ad una TV HD utilizzando Apple TV, o mandare audio ad un ricevitore o a delle casse che utilizzano AirPlay. Game Center, che porta sul Mac la famosa rete di social gaming di iOS permettendo all’utente di divertirsi con giochi live in modalità multiplayer con amici, sia che stiano usando un Mac, un iPhone, un iPad o un iPod touch.

Altre novità introdotte da Mountain Lion includono il rivoluzionario GateKeeper, che rende più sicuro il download di software da Internet; Power Nap, che aggiorna automaticamente le app e il sistema dell’utente mentre il Mac è in stop; e un browser Safari più veloce. OS X Mountain Lion è disponibile dal Mac App Store per €15.99. Mountain Lion richiede Lion o Snow Leopard (OS X v10.6.8 o successiva), 2GB di memoria e 8GB di spazio disponibile.

Per una lista completa dei requisiti di sistema e sistemi compatibili: apple.com/it/osx/specs/. OS X Server richiede Mountain Lion ed è disponibile dal Mac App Store per €15.99. L’aggiornamento OS X Mountain Lion Up-to-Date è disponibile a nessun costo aggiuntivo attraverso il Mac App Store a tutti i clienti che hanno acquistato un nuovo computer Mac che ha diritto all’aggiornamento da Apple o presso un Rivenditore Autorizzato Apple l’11 giugno 2012 o in data successiva.

Via: Apple

mercoledì 25 luglio 2012

Apple realizza un fatturato di 35,0 miliardi di dollari nel terzo trimestre


Apple ha annunciato i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale 2012 conclusosi il 30 giugno 2012. L'azienda ha realizzato un fatturato trimestrale di 35,0 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 8,8 miliardi, o 9,32 dollari per diluted share. Questi risultati si raffrontano con un fatturato di 28,6 miliardi dollari e un utile netto di 7,3 miliardi dollari, o 7,79 dollari per diluted share, nello stesso trimestre dell'anno scorso. Il margine lordo è stato del 42,8 per cento rispetto al 41,7 per cento nel trimestre dello scorso anno.

Le vendite internazionali hanno rappresentato il 62 per cento del fatturato trimestrale. L'azienda ha venduto 26,0 milioni di iPhone nel trimestre, che rappresenta una crescita in unità del 28 percento rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso. Apple ha venduto 17,0 milioni di iPad durante il trimestre, una crescita in unità dell'84 percento rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso. L'azienda ha venduto 4,0 milioni di Mac durante il trimestre, una crescita in unità del due per cento nel trimestre dell'anno scorso.

Apple ha venduto 6,8 milioni di iPod, un calo delle unità del 10 percento rispetto al trimestre dell'anno scorso. Il Consiglio di Amministrazione di Apple ha dichiarato un dividendo cash di 2,65 dollari per azioni ordinarie della Società. Il dividendo è pagabile il 16 agosto 2012 agli azionisti registrati a partire dalla chiusura delle attività il 13 agosto 2012. Nel commentare la trimestrale l'ad di Apple, Tim Cook, ha annunciato l'arrivo a ore (sarà disponibile da oggi) di Mountain Lion. "Siamo entusiasti con un fatturato record di 17 milioni di iPad nel trimestre di giugno", ha detto Tim Cook, CEO di Apple .

"Abbiamo anche appena aggiornato l'intera linea MacBook, pubblicheremo la release di Mountain Lion domani e lanceremo iOS 6 questo autunno. Siamo aspettando anche con impazienza i nuovi incredibili prodotti che abbiamo in cantiere". "Stiamo continuando ad investire nella crescita della nostra attività e siamo lieti di dichiarare un dividendo di 2,65 dollari per azione", ha dichiarato Peter Oppenheimer, CFO di Apple. "Guardando avanti al quarto trimestre fiscale, ci attendiamo un fatturato di circa 34 miliardi dollari e guadagni per diluted share di circa 7,65 dollari".

Via: Apple

Intel ottiene un fatturato di 13,5 miliardi di dollari nel secondo trimestre


Intel Corporation ha reso noto il fatturato del secondo trimestre, pari a 13,5 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 3,8 miliardi di dollari, utili netti di 2,8 miliardi di dollari e utili per azione pari a 0,54 dollari. Intel ha generato circa 4,7 miliardi di dollari in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 1,1 miliardi di dollari e ha impiegato 1,1 miliardi di dollari per riacquistare proprie azioni.

“Il secondo trimestre è stato caratterizzato da un'esecuzione solida, con il mantenimento di una posizione forte nel comparto dei data center e con lanci di molteplici prodotti nei segmenti dei dispositivi Ultrabook e degli smartphone", ha dichiarato Paul Otellini, President e CEO di Intel.

“Procedendo nel terzo trimestre, la nostra crescita sarà più lenta rispetto alle previsioni per via di una situazione macroeconomica più difficile. Con un ricco mix di dispositivi Ultrabook e lanci di tablet e smartphone basati su Intel nella seconda metà dell’anno, unitamente agli investimenti a lungo termine che stiamo effettuando nelle aree dei prodotti e della produzione, siamo ben posizionati sia per quest’anno che per il futuro”.

“Anche in Italia assistiamo alla crescita continua di interesse per la nuova famiglia degli Ultrabook, grazie all’introduzione nel mercato locale dei primi modelli basati sui nostri nuovi processori Intel Core di terza generazione, la cui adozione è stata rapidissima e con ottimi riscontri”, commenta Dario Bucci, Amministratore Delegato Intel Italia e Svizzera.

“Il segmento business, invece, tiene nonostante la congiuntura economica, grazie ad importanti risultati e progetti significativi realizzati sia nel settore enterprise, come nel caso di Brembo che ha adottato con successo la nostra nuova famiglia di processori Intel Xeon E5 nell’area della simulazione e del calcolo di prodotto, sia per il settore delle piccole e medie imprese”.

“Inoltre, abbiamo da poco annunciato i positivi risultati dell’esperienza consolidata con Madel, grazie alla nostra soluzione Small Business Advantage che consente di gestire in modo automatizzato il parco PC delle aziende, per aumentare la produttività, ridurre i consumi energetici e rafforzare le difese di sicurezza”.

Via: Intel

martedì 24 luglio 2012

Western Digital crea il primo hard disk dedicato ai sistemi NAS SOHO


Western Digital, leader nel settore delle soluzioni storage, annuncia i nuovi hard disk WD® Red™, una linea innovativa di hard disk SATA progettata in maniera specifica per i sistemi NAS (network attached storage) da uno a cinque baie per gli ambienti SOHO (small office and home office) e Pro-sumer (professional-consumer) ideali fino a 25 utenti. Forti di una compatibilità comprovata con i case dei principali produttori NAS e ottimizzati per potenza e prestazioni, gli hard disk WD Red sono disponibili in formato da 3,5 pollici e capacità da 1 TB, 2 TB e 3 TB.

La linea WD Red è caratterizzata dalla tecnologia NASware™, progettata per migliorare l’affidabilità e le performance di sistema, ridurre il downtime e semplificare il processo d’integrazione. La nuova linea di prodotti è dedicata alle necessità specifiche degli ambienti NAS per rispondere alla crescente richiesta di storage compatibile, affidabile e conveniente in grado di ridurre il total cost of ownership (TCO). Gli hard disk WD Red sono inoltre dotati dell’innovativa tecnologia 3D Active Balance Plus di controllo e bilanciamento, che migliora significativamente le performance complessive e l’affidabilità del disco.

In esclusiva per i clienti WD Red, WD offre supporto dedicato gratuito premium 24x7 e garanzia limitata di tre anni. La disponibilità della nuova famiglia WD Red amplia la possibilità di scelta dei clienti. WD sa bene che i clienti e le loro applicazioni sono differenti e che per questo dovrebbero essere messi in grado di poter scegliere i dischi che meglio si adattano alle loro necessità specifiche di storage. Caratterizzate da colori specifici, le soluzioni di archiviazione “Power of Choice” sono chiare e semplici da riconoscere: WD Blue™, WD Green™, WD Black™, e WD Red (NAS domestici e per i piccoli uffici).

I quattro colori consentono una rapida identificazione e selezione del miglior disco WD in base alle necessità di utilizzo dei clienti. "Il mercato dei NAS entry level è pronto a crescere tra il 2011 e il 2016 ad un tasso annuo di crescita complessiva pari all’86,2%” secondo John Rydning, vice president for hard disk drives di IDC Research. "I nuovi hard disk Red di WD offrono una combinazione unica tra funzionalità avanzate di prodotto e supporto clienti di alto livello". Ulteriori informazioni sugli hard disk WD Red, inclusi i termini della garanzia limitata sono disponibili sul sito dell’azienda http://www.wdc.com/it/products/products.aspx?id=810.


Via: Western Digital

Google acquista azienda francese Sparrow per migliorare servizio Gmail


Google ha acquisito l’azienda francese Sparrow, che fornisce un client di posta elettronica per Mac e iOS. La cifra sborsata dal motore di ricerca non è nota, ma dovrebbe aggirarsi sui 25 milioni di dollari. Sparrow supporta entrambi i protocolli Pop e Imap e funziona con i servizi di posta elettronica più diffusi, come Gmail, Aol, Hotmail. Tra le funzioni, il supporto per la visualizzazione dei messaggi in conversazioni e l’integrazione con Facebook.

“Ci uniamo al team di Gmail per realizzare una più ampia visione, che pensiamo di poter migliorare assieme Google”, ha comunicato Sparrow sul proprio blog. "Vorremmo estendere un ringraziamento speciale a tutti i nostri utenti che ci hanno sostenuto, ci ha consigliato, ci ha dato un feedback prezioso e ci hanno permesso di costruire un'applicazione di posta migliore. Mentre lavoreremo su nuove cose a Google, continueremo a rendere Sparrow disponibili e fornire un supporto per i nostri utenti".

"Vogliamo anche ringraziare i nostri consulenti e investitori - Loren Brichter, Dave Morin, John Maeda, Xavier Niel, Jérémie Berrebi - così come i nostri amici e familiari: Simon Istolainen, Jérémie Kanza, Sacha Cayre, Cedric Gepner, Laurent Merlinot, Didier Kuhn , Tariq Krim, Christophe Baillon, Laurent cerveau, Christophe Giaume, Sebastien Maury, Manuel Colom, Bertrand Guiheneuf e tutti voi che ci hanno aiutato nel lungo il cammino", conclude il comunicato.

I cinque membri del team che hanno realizzato il client di posta si trasferiranno negli Usa, al quartier generale di Mountain View, dove lavoreranno sulla messaggistica di Google: “Non vediamo l’ora di portare i dipendenti di Sparrow nel team di Gmail, dove lavoreranno a nuovi progetti”, ha detto un portavoce di Google. Per il motore di ricerca, il colpo è doppio: non solo si porta a casa un valido gruppo di tecnici, ma soprattutto si leva dal gioco un’azienda che finora era andata a migliorare soprattutto i prodotti concorrenti di Apple.


Via: La Stampa
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...