domenica 16 dicembre 2012

Intel rende disponibile il primo processore al mondo per server da 6W


Intel Corporation (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, ha introdotto sul mercato la famiglia di processori Intel® Atom™ S1200: i primi SoC (System-on-Chip) a basso consumo per server a 64 bit al mondo destinati a microserver ad alta densità e a una nuova classe di sistemi di storage e networking caratterizzati da efficienza energetica. Il microprocessore, a basso consumo, comprende funzionalità atte a raggiungere i livelli di affidabilità, “gestibilità” e costi contenuti per la classe server. 

"I data center continuano a evolversi verso segmenti specifici e Intel prosegue nel suo ruolo di guida in queste transizioni", ha commentato Diane Bryant, Vice President e General Manager del Datacenter and Connected Systems Group di Intel. "Diversi anni fa abbiamo identificato l'esigenza di una nuova generazione di server e altri dispositivi per data center ad alta densità ed efficienza energetica. Oggi rendiamo disponibile il primo SoC a solo 6 watt1 del settore con caratteristiche studiate per i data center, procedendo così nel nostro impegno verso il progresso di questi segmenti di mercato". 

Con la continua crescita dei cloud pubblici, aumentano anche le possibilità di trasformazione delle aziende che offrono hosting dedicato, distribuzione di contenuti o server Web front-end. I server ad alta densità basati su processori a basso consumo sono in grado di offrire le prestazioni richieste e di assicurare - allo stesso tempo - una significativa riduzione del consumo energetico, una delle principali fonti di costo per i data center. Tuttavia, prima di implementare nuove apparecchiature nei data center, le aziende vogliono accertarsi della disponibilità delle loro caratteristiche principali. 


La famiglia di processori Intel Atom S1200 rappresenta il primo SoC a basso consumo a offrire le funzionalità richieste nei data center per assicurare livelli di affidabilità e “gestibilità” di fascia server, rendendo possibile al contempo un risparmio significativo dei costi complessivi. Il SoC include due core fisici e un totale di quattro thread abilitati per la tecnologia Intel® Hyper-Threading2 (Intel® HT). 

Il SoC comprende un supporto a 64 bit, un controller di memoria che supporta fino a 8 GB di memoria DDR3, tecnologie di virtualizzazione Intel® Virtualization (Intel® VT), otto linee PCI Express 2.0, supporto Error Correcting Code (ECC) per una maggiore affidabilità e altre interfacce di I/O integrate nei chipset Intel. La nuova famiglia sarà costituita da tre processori, con frequenze che variano da 1,6 GHz a 2 GHz. Questa nuova famiglia di processori è inoltre compatibile con il software x86 comunemente utilizzato negli attuali data center. 

Per questo motivo le nuove apparecchiature a basso consumo possono essere facilmente integrate negli ambienti esistenti, evitando investimenti aggiuntivi nel porting e nella gestione di nuovi stack di software. Intel continua a impegnarsi per ridurre il consumo energetico, rendendo disponibili sistemi caratterizzati da una maggiore efficienza energetica. Ogni anno, dall'introduzione nel 2006 dei processori Intel® Xeon® a basso consumo, Intel ha fornito una nuova generazione di processori a basso consumo con un Thermal Design Power (TDP) ridotto dai 40 watt del 2006 ai 17 watt di quest'anno, grazie all’evoluta tecnologia di produzione a 22 nanometri (nm). 


I processori della famiglia Intel Atom S1200 sono i primi SoC a basso consumo - con caratteristiche di classe server - a offrire un TDP di solo 6 watt. Attualmente oltre 20 progetti a basso consumo, tra cui microserver e sistemi di storage e networking di aziende come Accusys, CETC, Dell, HP, Huawei, Inspur, Microsan, Qsan, Quanta, Supermicro e Wiwynn, impiegano la famiglia di processori Intel Atom S1200.

"Le organizzazioni che supportano carichi di lavoro hyperscale necessitano di potenti server per massimizzare l'efficienza e realizzare importanti risparmi a livello di spazio, costi e consumo energetico", ha dichiarato Paul Santeler, Vice President e General Manager di Hyperscale Business Unit, Industry-standard Servers e Software di HP. "I server HP potenziano molte di queste organizzazioni, e il processore Intel Atom S1200 sarà essenziale per lo sviluppo della prossima ondata di computing - definito dalle applicazioni - per ridurre drasticamente i costi e il consumo di energia dei nostri clienti".

Intel è impegnata nello sviluppo della prossima generazione di processori Intel Atom caratterizzata da una efficienza energetica ancora più importante, nome in codice "Avoton". Disponibili nel 2013, i prodotti Avoton estenderanno ulteriormente le funzionalità SoC di Intel e saranno basati sugli innovativi transistor tri-gate 3D a 22 nm, offrendo livelli di consumo ridotto e prestazioni all'avanguardia. 

Il prossimo anno Intel presenterà la nuova famiglia di processori Intel Xeon E3 v3 basati su microarchitettura Haswell. Questi nuovi processori sfrutteranno le nuove caratteristiche per il risparmio energetico della microarchitettura Haswell e forniranno un rapporto prestazioni/watt bilanciato per offrire ancora più opzioni. Il processore Intel Atom S1200 è disponibile da oggi per i clienti, con un prezzo consigliato a partire da 54 dollari in lotti da 1.000 unità.

Via: Intel

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...