sabato 29 dicembre 2012

Accordo tra Nokia e RIM per chiudere tutte le dispute legali sui brevetti


Nokia ritirerà tutte le cause in giro per il mondo contro RIM, che richiedevano lo stop alle vendite del prodotto canadese. Lo ha annunciato la compagnia, secondo cui le aziende hanno trovato un accordo su una disputa sul brevetto del sistema Wifi. Rim, riferisce il sito della Bbc, ha acconsentito a pagare una tassa a Nokia su ogni dispositivo venduto per l'uso del sistema Wlan per la connessione al web. 

In origine l'azienda produttrice del Blackberry aveva sostenuto che l'accordo con Nokia prevedeva solo un pagamento "una tantum", ma una sentenza della camera di commercio svedese aveva dato ragione agli europei. L'accordo diminuirà ulteriormente gli utili di RIM, già crollati in un anno da oltre duecento a poco più di cinque milioni di dollari, spinti al ribasso dalla perdita di un milione di clienti in un anno. 

L'azienda canadese ha appena registrato un profitto di 9 milioni di dollari (5,5 milioni di sterline) nel suo ultimo quarto - che non tiene conto della somma dovuta a Nokia. "Siamo molto lieti di aver risolto i nostri problemi di licenza di brevetto con RIM e di aver raggiunto questo nuovo accordo, pur mantenendo la capacità di Nokia di proteggere la nostra differenziazione del prodotto unico," ha dichiarato Paul Melin, responsabile della proprietà intellettuale di Nokia. Egli non ha rivelato le somme in questione.

"Questo accordo dimostra ancora una volta lo sforzo di RIM per risolvere in modo efficace la complessità dei brevetti che si affacciano nel nostro settore", ha dichiarato Steve Zipperstein, Chief Legal Officer di RIM.  Un avvocato con sede nel Regno Unito specializzato in brevetti ha detto che la notizia non era inattesa. "Dopo la sentenza del tribunale era inevitabile che RIM avesse la necessità di fare un accordo di licenza con Nokia", ha detto Andrew Alton, dell'UDL.

Fonte: BBC
Via: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...