giovedì 8 novembre 2012

Twitter, presto introdurrà i filtri fotografici per competere con Instagram


Per non farsi trovare impreparata all'arrivo di Instagram sul Web e per competere contro Facebook, Twitter ha deciso di realizzare un sistema che consente di applicare effetti fotografici alle immagini. Nei prossimi mesi, Twitter prevede di aggiornare le sue applicazioni mobili per introdurre filtri alle foto che permettono alle persone di condividere le immagini alterate su Twitter e bypassare Instagram, il popolare servizio mobile di condivisione foto.

Secondo quanto riporta il New York Times, a notizia è trapelata da una persona che lavora in azienda, ma che ha chiesto di non di essere nominata in quanto non è permesso di discutere progetti senza preavviso. I filtri di Instagram fanno apparire delle foto come se scattate con Kodachrome 1960 o 1890 con pellicola tonalità seppia. Effetti che abbelliscono, contrastano e invecchiano le foto che hanno fatto proprio la fortuna di Instagram.

Anche se l'aggiunta di filtri foto da Twitter può sembrare una banale aggiunta di una rete sociale che elabora quasi un miliardo di messaggi da 140 caratteriogni due giorni, potrebbe rivelarsi una parte importante del business della società. Flickr, che un tempo era il sito destinatario di condivisione sul Web, da allora ha visto un esodo di persone che hanno optato per Facebook o Instagram. 

Twitter ha dimostrato di essere molto popolare tra gli inserzionisti che desiderano raggiungere le persone sugli smartphone, dove il pubblico della società tende a pascolare. Carolyn Penner, una portavoce di Twitter, ha rifiutato di commentare. Secondo un dipendente di Twitter, VIT (Very Importan Tweeters) della società, o tweeter molto importante, come sono conosciuti internamente, di solito celebrità e personalità dei media, sarebbe particolarmente felice di vedere i filtri nelle applicazioni mobili Twitter. 

La maggior parte dei VIT ora utilizzano Instagram per scattare foto, e poi condividerli su Twitter, dove spesso hanno un seguito maggiore. Mettere a disposizione uno strumento che consenta di non usare programmi di terzi potrebbe potrebbe limitare l'esodo verso software di terzi.  Il passaggio per costruire i propri filtri è stato accelerato dopo che Facebook ha detto che avrebbe comprato Instagram per 1 miliardo di dollari (poi acquistata per 715 mln di $).

Dopo che l'acquisizione di Instagram è stata annunciata, i dirigenti di Twitter hanno esplorato l'acquisto di un servizio fotografico concorrente o applicazione. Jack Dorsey, co-fondatore e presidente esecutivo  della società, e Dick Costolo, CEO di Twitter, hanno guidato la ricerca, hanno detto persone vicine ai dirigenti. Dopo aver valutato l'incontro con alcune aziende , i dirigenti di Twitter hanno deciso che  i cartellini dei prezzi non valevano i prodotti, e hanno deciso di creare i propri filtri.

Anche se Twitter ha firmato un contratto con il sito di foto-storage Photobucket nel mese di giugno, l'azienda ha iniziato la memorizzazione delle immagini sui propri server. Twitter sta esplorando l'aggiunta di altri strumenti alle sue applicazioni mobili, ha detto un dipendente, tra cui la possibilità di caricare e, eventualmente, modificare i video, senza dover passare attraverso un'applicazione di terze parti o di un servizio, come YouTube.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...