mercoledì 3 ottobre 2012

Salute/ tumore al seno, prevenire è meglio che curare: parte Nastro Rosa


Sarà Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004 e oggi affermata conduttrice televisiva, la testimonial italiana dell’edizione 2012 della Campagna Nastro Rosa, dedicata alla prevenzione del tumore al seno e giunta alla XIX edizione in Italia e XX edizione nel Mondo. Ad ottobre, infatti, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) ed Estée Lauder Companies, società leader nella profumeria di prestigio, torneranno in prima linea nella lotta a questa grave patologia neoplastica, che registra un’incidenza sempre maggiore.

La Campagna Nastro Rosa, ideata negli Stati Uniti da Evelyn Lauder, di cui quest’anno ricorre il primo anniversario della scomparsa, e promossa in 70 Nazioni, ha come obiettivo quello di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.

Le vie simbolo dello shopping di lusso di alcune delle principale città italiane si vestiranno di rosa - nel primo week-end di ottobre – per sostenere la lotta contro il tumore al seno. Due giorni di shopping solidale organizzati da LILT con Estée Lauder Companies e dalle Associazioni di categoria. Nel mese di ottobre, l’Italia, e il resto del mondo come ogni anno si tingeranno nuovamente di rosa, colore simbolo della lotta contro il tumore al seno.

L’edizione 2012 della Campagna Nastro Rosa, avrà quest’anno, un particolare significato poiché servirà anche a celebrare la vita e la testimonianza della Fondatrice del Breast Cancer Awareness Program (BCAP), Evelyn H. Lauder. La Campagna 2012 sarà infatti dedicata anche all’immenso coraggio di questa donna e al suo incrollabile impegno profuso per debellare il tumore al seno.


Il tumore al seno resta il big killer numero uno per il genere femminile. La sua incidenza è in costante crescita, in Italia ogni anno si ammalano più di 40 mila donne. Un incremento dovuto all’allungamento dell’età media della popolazione femminile e all’aumento dei fattori di rischio. Occorre sottolineare che sta cambiando anche l’età in cui la malattia si manifesta: il 30% circa prima dei 50 anni, fuori quindi dall’età prevista dai programmi di screening mammografico.

Un ulteriore motivo per sensibilizzare tutte le donne alla cultura della prevenzione e renderle sempre più protagoniste della tutela della propria salute. Per ogni donna la prevenzione deve essere sinonimo di promozione del proprio benessere, della propria salute, ma anche della propria bellezza. Tante le iniziative che saranno realizzate, in tutta Italia, durante il mese di ottobre.

Nel 1992, quando migliaia di donne venivano colpite da questa malattia, della quale non si parlava ancora apertamente, la signora Lauder lanciò, per la prima volta, il programma di sensibilizzazione del Gruppo Estée Lauder Companies, per aumentare la consapevolezza su questa patologia, incoraggiare le donne a praticare un programma mirato sulla prevenzione al seno, e operando, al contempo, per raccogliere fondi a favore di questa missione.

Durante il mese di ottobre i 395 punti Prevenzione (Ambulatori) LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali. Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS LILT 800-998877 o consultare i siti www.lilt.it o www.nastrorosa.it dove saranno pubblicati anche gli eventi organizzati nelle varie città italiane nel mese di ottobre.

Via: Lega Tumori

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...