sabato 6 ottobre 2012

Facebook introduce i post sponsorizzati anche per gli account personali


Facebook ha cominciato a testare i post sponsorizzati negli Stati Uniti per i profili, che consentono agli utenti di pagare per rendere più probabile che gli amici vedano una foto o una storia che hanno postato sulla loro Timeline. Il costo per i messaggi sponsorizzati non è ancora stato stabilito, ma un portavoce ha detto a The Verge che il costo iniziale per post dovrebbe essere di circa 7,00 dollari.

Insieme a una maggiore visibilità nei feeds degli amici, i post sponsorizzati (destinati agli utenti con meno di 5000 amici) sono dotati di uno strumento che permette di vedere quante persone hanno visto il loro post. Nel mese di maggio, la società ha lanciato messaggi sponsorizzati per le pagine (come la Coca-Cola), così come ha iniziato i test per gli utenti generici in Nuova Zelanda.

Il lancio di una funzione per un piccolo gruppo di persone è la prima tattica di Facebook - soprattutto quando si tratta di verificare le funzionalità controverse come i Promoted post. L'utente facente parte del gruppo che Facebook ha scelto per iniziare a testare la funzionalità, vedrà un nuovo pulsante "Promuovi" che apparirà accanto a "Condividi" e "Commento" sotto ciò che viene postato.


L'azienda non ha specificato per quanto tempo un messaggio Promosso sarà visualizzato nei News Feeds degli amici, ma ha dichiarato che una volta che qualcuno ha visto il post, esso verrà trattato come un post regolare una volta visto. I post sponsorizzati non sono destinati per l'uso quotidiano, ha detto un portavoce, ma sono per la promozione di eventi come compleanni e matrimoni.

Essi potrebbero essere utilizzati anche per momenti in cui si stanno avendo una raccolta di fondi, o dopo aver perso un animale domestico, o se si vule fare qualche altro tipo di annuncio di servizio pubblico che si vuol far vedere ai propri amici. La nuova funzionalità ricorda molto Tumblr con i Pinned Posts e Twitter con Promoted Tweets, ma non è ancora noto se e quando sarà disponibile in Italia.

I Post promoted ha suscitato qualche perplessità tra degli osservatori, secondo i quali portano alla modifica dell'Edge Rank che li rende scarsi per alcuni e non per altri, creando un mercato di visibilità artificiale. Gli utenti statunitensi potranno pagare con PayPal o carta di credito la cifra necessaria a promuovere un post. Dopo aver introdotto la funzionalità per la compravendita Gifts, Facebook trova nuove opportunità di business per sfruttare al meglio il suo miliardo di iscritti alla piattaforma.


Via: Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...