lunedì 17 settembre 2012

Google respinge la richiesta della Casa Bianca di ritirare film su Maometto


Google ha respinto la richiesta della Casa Bianca di riconsiderare la sua decisione di tenere online un controverso filmato YouTube che ha acceso le proteste anti-americane in Medio Oriente. La Internet company ha detto che il video è stato censurato in India e in Indonesia, dopo averlo fermato Mercoledì in Egitto e in Libia, dove le ambasciate degli Stati Uniti sono state preso d'assalto dai manifestanti inferociti sulla raffigurazione del profeta Maometto come un truffatore e donnaiolo.

Martedì scorso, l'ambasciatore degli Stati Uniti in Libia e tre americani sono stati uccisi durante l'assedio all'ambasciata a Bengasi. Google ha detto che il clip è stato ulteriormente limitato per rispettare il diritto locale piuttosto che come risposta a pressioni politiche. "Abbiamo limitato l'accesso ad esso nei paesi in cui è illegale come l'India e l'Indonesia, così come in Libia e in Egitto, tenuto conto delle situazioni molto sensibili in questi due paesi", ha detto la società. "Questo approccio è del tutto coerente con i principi del 2007."

Funzionari della Casa Bianca avevano chiesto Venerdì scorso a Google di riconsiderare se il video di YouTube abbia violato i termini di servizio. Google Mercoledì ha detto che il video rispetta le sue linee guida. Le autorità degli Stati Uniti hanno stavano indagando se il produttore del film, Nakoula Basseley Nakoula, 55 anni. Basseley è stato condannato nel 2010 a 21 mesi di prigione per frode bancaria e rilasciato dal carcere in libertà vigilata nel giugno scorso.

Proprio l'uso della rete potrebbe rimandarlo in carcere. La sentenza gli impediva anche di usare computer e internet. Ecco perché si spacciava come Sam Bacile, ebreo israeliano, lo stesso nome usato su YouTube per pubblicare spezzoni del film. In realtà, Nakoula Basseley Nakoula, è un cristiano copto originario del sud della California. Gli attori del film che hanno conosciuto Bacile lo definiscono un uomo di mezza età, robusto e dalla carnagione scura. E ora è sotto protezione della polizia di Los Angeles.



Via: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...