lunedì 13 agosto 2012

The Document Foundation annuncia LibreOffice 3.6 con nuove funzionalità


The Document Foundation ha annunciato LibreOffice 3.6, la quarta major release della migliore suite free per ufficio di sempre, che fornisce un gran numero di nuove funzionalità e di miglioramenti rispetto alle versioni precedenti. Le innovazioni vanno da elementi invisibili come il miglioramento delle prestazioni e l'interoperabilità a quelle più visibili, come modifiche dell'interfaccia utente, in cui il tema ha migliorato in modo da corrispondere più strettamente al design della best-practice attuale.

I miglioramenti includono: un nuovo importatore CorelDRAW, l'integrazione con Alfresco tramite il protocollo CMIS e limitata integrazione con SharePoint, colore-scale e data-bar nei fogli elettronici, esportazione watermarking in formato PDF, una migliore funzione di formattazione automatica delle tabelle nei documenti di testo, una scalatura delle immagini di alta qualità, Microsoft SmartArt import per i documenti di testo, e la gestione migliorata del formato CSV. LibreOffice sta diventando sempre più popolare negli ambienti aziendali.

Negli ultimi mesi, alcuni grandi enti pubblici hanno annunciato la loro migrazione verso la suite per ufficio libera: Copenaghen, le città di Limerick in Irlanda, Grygov nella Repubblica Ceca, Las Palmas in Spagna, City of Largo in Florida, comune di Pilea-Hortiatis in Grecia, e il sistema Public Library of Chicago. In Francia, il Gruppo di lavoro MIMO - i ministeri di Agricoltura, Cultura e della Comunicazione, della Difesa, Educazione, Energia, Finanza Interni e della Giustizia - con un totale di 500.000 utenti finali, ha certificato LibreOffice per la distribuzione su tutti i desktop.


Gli utenti aziendali si stanno unendo i consumatori che rapidamente sono passati a LibreOffice. Giorgio Buccellati, professore emerito di History and Near Eastern Languages presso UCLA (University of California a Los Angeles), dice: "LibreOffice è un software meraviglioso. Sono un utente appassionato della funzione Hybrid PDF, che consente di scambiare file PDF con tutti gli altri utenti, mantenendo la possibilità di modificare lo stesso documento come un file nativo".

LibreOffice 3,6 è stato sviluppato dalla crescente comunità degli hacker riuniti intorno a The Document Foundation, grazie ad un ambiente amichevole e accogliente, e l'ethos convincente del Software Libero. La comunità ha superato la soglia di 500 sviluppatori che forniscono nuove funzionalità e le patch dopo l'annuncio del progetto il 28 settembre 2010. Secondo Ohloh, LibreOffice è la terza comunità più grande sviluppatrice incentrata su applicazioni di software libero, dopo Google Chrome e Mozilla Firefox.

Questo risultato è stato raggiunto in meno di due anni, e ora è un punto di riferimento per progetti di software libero. LibreOffice 3.6 è disponibile per il download a questo link: http://www.libreoffice.org/download/. Una lista degli screenshot sulle nuove funzionalità e le correzioni alla suite è disponibile qui: http://www.libreoffice.org/download/3-6-new-features-and-fixes. Per contribuire all'ulteriore sviluppo di LibreOffice e The Document Foundation, è possibile donare all'indirizzo: http://www.libreoffice.org/get-involved/donate/.

Via: The Document Foundation

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...