sabato 25 agosto 2012

Morto a 82 anni Neil Armstrong, primo uomo a mettere piede sulla Luna


E' morto Neil Armstrong, il primo uomo arrivato sulla Luna. Nato a Wapakoneta, Ohio, il 5 agosto 1930, l'astronauta americano aveva da poco compiuto 82 anni. Il comandante della missione Apollo 11, secondo quanto reso noto dalla famiglia, è morto per ''complicazioni post operatorie'' in seguito ad un intervento di by-pass coronarico a cui si era sottoposto all'inizio del mese.

Lo scorso novembre gli era stata conferita la Congressional Gold Medal la più alta onorificenza civile americana. Quel 20 luglio 1969 descrisse il suo primo passo sulla Luna con la frase, poi diventata storica, "un piccolo passo per un uomo, un grande balzo per l'umanità". Il suo nome è legato indissolubilmente al primo sbarco sulla Luna, il 20 luglio del 1969.

Armstrong, comandante della missione Apollo 11, apre di fatto una nuova pagina della storia. Quel giorno il mondo intero è col fiato sospeso. Il modulo lunare Eagle con a bordo il comandante Neil Armstrong e il pilota Edwin Aldrin si separa dal Columbia dove resta il pilota Michael Collins, per scendere sulla superficie del nostro satellite.

Una missione fino a poco tempo prima da pura fantascienza. Sono le 20:17:40 Utc, il comandante Armstrong prende il controllo manuale del modulo e lo adagia sulla superficie della Luna. L'approdo, mai sperato fino a quel momento, è nella parte meridionale del Mare della Tranquillità, circa 20 km a sud-ovest del cratere Sabine D.


E' un approdo scelto dalla Nasa perchè ritenuto abbastanza piano e liscio in base ai rilevamenti realizzati dai lander Ranger 8 e Surveyor 5, così' come dalle mappe tracciate dal Lunar Orbiter. Alle 2:56 Utc, mentre in Italia gli orologi segnano le 4,56 minuti e 15 secondi del 21 luglio 1969, sei ore e mezza dopo aver toccato il suolo con la sonda, Neil Armstrong è sull'ultimo gradino della scaletta del Lem Eagle.

Allunga la gamba. Esita un attimo. "Ora scendo" assicura però l'astronauta al centro a terra di Houston. Poi dice la frase che segna la storia del XXesimo Secolo: "Sara' un piccolo passo per l'uomo ma un gigantesco passo per l'umanità". E finalmente poggia il suo piede sinistro sulla polverosa,superficie della Luna.

E' il primo uomo a sbarcare su un corpo celeste fuori dalla Terra. Poco dopo scende anche l'astronauta Aldrin. La prima permanenza sulla Luna dura due ore, quindici minuti e dodici secondi. Dopo il trionfale allunaggio e il ritorno a terra, che coronarono il programma spaziale Usa lanciato da John F. Kennedy, Armstrong sparì di fatto dalla vita pubblica.

Lasciò la Nasa e andò ad insegnare ingegneria all'Università di Cincinnati; più tardi avrebbe fatto parte di consigli di amministrazione di varie aziende aerospaziali. Armstrong ricomparve in pubblico per il 30° anniversario della missione dell'Apollo 11, quindi per il quarantennale, in occasione del quale lui, Aldrin e Collins furono ricevuti dal presidente Barack Obama.



Via: Adnkronos
Foto: NASA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...