giovedì 30 agosto 2012

Lampadine a incandescenza: stop dal primo settembre, il futuro è a Led


Dopo oltre 130 anni di vita le vecchie lampadine a incandescenza, come quelle inventate da Edison, cominceranno progressivamente a uscire dal mercato europeo. Dal primo settembre 2012, infatti, scatta il divieto di vendita delle ultime in circolazione, quelle di potenza compresa tra i 25 e i 40 watt. Le altre erano state gradualmente eliminate dal 2009, in base alla normativa europea sull'Ecodesign o direttiva EUP (Energy Using Products2005/32/EC. Dal primo settembre 2016 il divieto sarà esteso anche alle lampade alogene a bassa efficienza.

Finalizzato al risparmio energetico e alla lotta contro i cambiamenti climatici, spiega la Commissione Ue, il divieto è scattato nel 2009 con le lampadine di potenza superiore ai 100 watt, per poi essere esteso a quelle meno potenti fino, appunto, al prossimo primo settembre, quando spariranno le ultime in circolazione. Entro il 2020 - secondo La Commissione Ue - queste misure dovrebbero portare a un risparmio energetico pari al consumo di 11 milioni di famiglie all’anno, e a una riduzione delle emissioni di anidride carbonica di 15 milioni di tonnellate all'anno.


Inventate nel 1878 da Thomas Alva Edison, le lampadine tradizionali trasformano in luce soltanto il 5-10% circa dell'energia che consumano, mentre il resto produce calore. Il loro consumo è molto più alto di quello di prodotti più recenti, come le lampadine fluorescenti compatte e le alogene a basso consumo di energia, o di tecnologie emergenti, come i Led. Secondo dati elaborati dallo studio Lighting the Clean Revolution e presentati da The Climate Group e Philips, i Led possono generare un risparmio energetico dell'85% rispetto alle soluzioni tradizionali.


Solo negli Usa il taglio del 40% dell'energia consumata per l'illuminazione porterebbe ad un risparmio economico annuale di 53 miliardi di $ e a una riduzione della domanda di energia che corrisponderebbe a 198 centrali elettriche di media dimensione. Dallo studio, inoltre, emerge che l'illuminazione a Led è una tecnologia che richiede bassi interventi di manutenzione: il tasso di guasti è infatti dell'1% ogni 6.000 ore di utilizzo, contro il 10% delle fonti di illuminazione tradizionale. La durata della vita dei Led va dalle 50 mila alle 100 mila ore.

Le lampadine fluorescenti, attualmente il sistema di illuminazione più efficiente disponibile sul mercato europeo, usano il 65-80% di energia in meno rispetto a quelle ad incandescenza, segnala la Commissione Europea, ricordando che le lampadine fluorescenti costano di più al momento dell’acquisto, ma risultano più economiche nel tempo perché‚ consumano meno e durano più a lungo. Secondo le stime dell’Ue, ogni famiglia può risparmiare almeno 50 euro all’anno sulla bolletta passando a questo tipo di illuminazione.


Fonte: La Stampa
Via: Adnkronos
Foto: iStock

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...