martedì 7 agosto 2012

Doodle Google dedicato alla corsa a ostacoli delle Olimpiadi Londra 2012


Dopo una serie di doodle statici, l'ultimo dei quali dedicato al tiro del giavellotto, i tecnici di Google hanno deciso per il 12° logotipo dedicato alle Olimpiadi di Londra, di mettere stavolta sulla homepage del motore di ricerca un vero e proprio videogame interattivo, dedicato alla corsa a ostacoli. Il doodle presenta una pista di atletica con il logotipo di Google trasformato in tre cartelloni pubblicitari: uno sulla prima lettera "G", il secondo con un tasto rotondo "play" per iniziare il gioco e ricordare la prima lettera "o" e il terzo con le rimanenti lettere "ogle".

Cliccando sul pulsante "play" sarà possibile compiere l'intero percorso dei 110 metri, mediante l'aiuto dei pulsanti direzionali (le frecce sx e sx), oppure cliccando velocemente il tasto sx del mouse e per avanzare più veloce e della barra spaziatrice per saltare gli ostacoli. Al termine, il sistema comunica anche il tempo impiegato, offrendo l'opportunità di riprovarci e, nel contempo, cliccare sulla relativa chiave di ricerca, condividere su Google Plus i risultati ottenuti e infine un link che rimanda al Doodle della corsa a ostacoli.


Negli ostacoli si impone all'atleta di valicare barriere poste lungo il percorso. L'altezza delle barriere e la distanza tra di esse sono fisse e dipendono dalla categoria dell'atleta e dalla distanza da percorrere. Le gare di ostacoli praticate all'aperto sono: 100 metri ostacoli (specialità esclusivamente femminile), 110 metri ostacoli (specialità esclusivamente maschile) e 400 metri ostacoli. L'altezza massima degli ostacoli appartiene ai 110 m hs assoluti e raggiunge 106,7 cm, mentre in campo femminile il limite massimo è di 84 cm nella distanza dei 100 m hs.

Per la gara dei 110 metri ostacoli le qualificazioni iniziano questa mattina alle 11.10, con le finali in programma domani alle 22.15. Il grande favorito della vigilia è il campione olimpico Dayron Robles, e detentore del record mondiale con un tempo di 12"87, realizzato il 12 giugno 2008 al meeting di Ostrava. Il campione dovrà vedersela con l'emergente Aries Merritt, medaglia d'oro ai Mondiali indoor di Istanbul 2012. In pista per gli italiani scenderanno Emanuele Abate e Marzia Caravelli. I risultati per i 110 m hs uomini http://l2012.cm/OHWse8 e 400 m hs http://l2012.cm/RvOOZa. Per i 100 m hs donne http://l2012.cm/MtcFs0.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...