venerdì 24 agosto 2012

Best of all Worlds, arriva il nuovo social network solo per utenti esclusivi


Non raggiungerà di certo il miliardo di utenti di Facebook, ma al suo fondatore va bene così. Si tratta di Best of All Worlds (www.bestofallworlds.com), il nuovo social network che - dopo il debutto come applicazione per iPhone, iPod Touch e iPad - sarà lanciato ufficialmente il prossimo 27 agosto e che punta a diventare un piccolo mondo chiuso per intenditori.

Un riferimento, quest'ultimo, d'obbligo, visto che il creatore di Boaw (www.boaw.com) è lo stesso di A Small World (www.asmallworld.net), il social 'snob', cui si accede solo per invito di qualche altro membro: dietro i due progetti c'è Erik Wachtmeister, figlio di un nobile svedese, con la passione dell'esclusività. Simile a Facebook e LinkedIn come funzioni, A Small World offre, inoltre, 70 dettagliate guide di città.

Il co-fondatore di A Small World è Louise Wachtmeister, che ha lavorato come Direttore Marketing e delle Comunicazioni per la giovane azienda. I membri che non rispettano le regole di condotta e creano profili fake vengono 'esiliati' in un rete separata chiamata A Big World. Anche Best of All Worlds non è un sito per anonimi, ma i nomi, le informazioni fornite dall'utente e i contenuti sono reali.



Come nel caso di Boaw, l'invito è d'obbligo, come forma di garanzia per gli utenti, tutti membri del cosiddetto jet-set. "Ma nella nuova impresa a questi globetrotter dell'alta finanza, della moda, dello spettacolo verrà chiesto di tenersi in contatto attraverso una serie di 'mondi', ovvero filtrandosi attraverso i posti che frequentano o le persone che conoscono", scrive l'Adnkronos.

Il risultato sarà una specie di maxi-guida del meglio del mondo (come il nome del sito), stilata da clienti fuori dalla norma. Una sorta di passaparola per intenditori, insomma, alla quale ognuno potrà contribuire accedendo in una delle quattro 'modalità' previste: professionale, familiare, sociale o party.

Rispetto alla prima 'creatura' (che oggi conta 650 mila iscritti ed è controllata dal giovane miliardario svizzero Patrick Liotard-Vogt) Best of All Worlds punta a una esclusività ancora maggiore, visto non tutti i soci - che al momento non superano i 25 mila, provenienti da 120 paesi - avranno la possibilità di invitare altri membri. Un privilegio supplementare, per fare la differenza anche fra gli 'happy few'.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...