martedì 31 luglio 2012

Doodle Google dedicato agli anelli della ginnastica artistica a Londra 2012


Anelli e ginnastica artistica sono il tema del quinto Doodle per le Olimpiadi di Londra scelto oggi da Google. Dopo quello della cerimonia d'apertura, del tiro con l'arco, dei tuffi e della scherma, il nuovo logotipo rappresenta la specialità degli anelli. Le due "O" di Google diventano due anelli su cui poggia l’atleta del logotipo durante la performance. Se passiamo il mouse sul Doodle leggiamo: "Anelli, Londra 2012" e se clicchiamo sul logotipo verremo rimandati alla relativa chiave di ricerca.

Gli anelli sono una delle specialità maschili della ginnastica artistica. L'esercizio agli anelli dura circa un minuto, durante il quale il ginnasta tiene posizioni statiche e compie passaggi dinamici, terminando con un salto detto uscita. Tutti i muscoli degli arti superiori vengono sollecitati in maniera intensa e sono quindi caratterizzati da elevata ipertrofia muscolare, mentre quelli degli arti inferiori non necessitano dello stesso livello di forza.

Il fisico degli anellisti è infatti costituito dalle gambe leggere e dalla bassa statura, per massimizzare il rapporto forza/peso. Uno degli specialisti di maggior successo di questo attrezzo è stato l'italiano Jury Chechi. Gli atleti italiani sono in finale e sfideranno campioni da diversi paesi per salire sul podio olimpico. In finale al cavallo c'è Alberto Busnari, mentre Matteo Morandi, nelle qualificazioni maschili, considerato l'erede di Yuri Chechi, si è aggiudicato la finale agli anelli.

"Dopo aver portato a Londra 18 atleti su 19, la nostra Federazione continua a stupire qualificando nell’Artistica 9 ginnasti su 10. Dopo i primi due giorni di qualificazione è stato quasi sfiorato l'en plein. Da domani in poi, quindi, la North Greenwich Arena avrà almeno un italiano in pedana", si legge sul sito della Federginnastica. Si comincierà con la finale a squadre femminile. Di seguito le immagini di Matteo Morandi impegnato agli anelli nelle qualificazioni di Londra 2012.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...