giovedì 7 giugno 2012

Il 56% utenti su social network, 27% ha ricevuto link e allegati sospetti


La comunicazione sui social network sono diventate una parte fondamentale della vita di tutti i giorni al punto che questi siti registrano decine di milioni di visitatori ogni giorno. Secondo una ricerca condotta da Harris Interactive nel periodo tra febbraio e marzo 2012, il 56% degli utenti negli Stati Uniti, Europa e Russia visitano regolarmente i social network. La ricerca, condotta su 9000 utenti provenienti da sette paesi, dimostra che social network sono il secondo strumento di comunicazione più utilizzato dagli utenti dopo le email. Sono però molti i pericoli che si nascondono dietro i social network.

Il 27% degli utenti ha dichiarato di aver ricevuto link e allegati sospetti, inviati attraverso i social network o le email. In generale, molti utenti sono consapevoli delle minacce che possono nascondersi su questi particolari siti e, infatti, il 55% degli intervistati dichiara di essere a conoscenza dei pericoli. Quasi lo stesso numero (56%) non inserisce dati personali importanti, come il proprio numero di telefono o l’indirizzo di casa, sulle pagine dei social network, il 63% non accetta persone sconosciute alla propria lista di amici, mentre il 68% non apre link inviati da utenti sconosciuti.

Il 47% degli utenti comunica regolarmente attraverso i social network utilizzando lo smartphone, mentre il 46% utilizza il tablet. Il basso livello di protezione di questi dispositivi e l’utilizzo di una connessione Internet non protetta (ad esempio reti wi-fi pubbliche) può favorire il furto delle informazioni relative agli account dei social network. Anche se la popolarità di smartphone e tablet è in continua crescita, per il 61% degli utenti i computer rimangono lo strumento più comune con cui accedere ai social network.

"Questo significa che qualsiasi software antivirus presente sui computer dovrebbe essere in grado di proteggerli dagli oggetti nocivi presenti sui siti di social networking", spiegano gli esperti dei Kaspersky Labs. Anche se c'è un alto livello di comprensione tra gli utenti che le minacce informatiche rappresentano un problema reale, la maggior parte dei consumatori tendono ad utilizzare software antivirus gratuiti, limitando quindi il livello di protezione fornito a un pericoloso basso livello.

Il sondaggio mostra che la maggior parte degli utenti preferiscono non pagare, restando quindi vulnerabili al pericolo. Kaspersky Internet Security 2012 offre protezione totale ed è in grado di bloccare link nocivi e di phishing presenti sui social network. Il report completo relativo all’indagine condotta da Harris Interactive nel periodo compreso tra febbraio e marzo 2012, è disponibile all’indirizzo: http://www.kaspersky.com/downloads/pdf/kaspersky_lab_consumer_survey_report_eng_final.pdf.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...