domenica 17 giugno 2012

Hackathon Terremoto: una maratona tecnologica per la protezione civile


Un'idea per ripartire che nasce dall’entusiasmo di tanti ingegneri, informatici, service designer e altri professionisti del mondo tecnologico nel voler dare un aiuto concreto alla propria regione dopo il sisma. Il treno Hackaton Terremoto di Bologna ha fatto tappa nel capoluogo emiliano il 16 e il 17 giugno per una 48 ore di confronto e lavoro concreto, al fine di creare applicazioni e software open source che possano supportare la Protezione Civile e gli altri enti impegnati nell’emergenza sisma.

"Anche questa è l'Emilia che rimane in piedi e si mobilità. Dalla rete possono venire risorse preziose per la ricostruzione". Questo il commento dell’assessore alla Comunicazione del Comune di Bologna, Matteo Lepore. Il primo ad appoggiare la maratona tecnologica è stato il Comune di Bologna, che ha inserito l'appuntamento all'interno dell'Agenda Digitale di Iperbole 2020, un contenitore che vuole raccontare quei particolari progetti territoriali che spingono verso la costruzione di una comunita’ digitale. L’iniziativa è ospitata gratuitamente da Urban Center Bologna, in Sala Borsa, e da Shape Associazione culturale.


Oltre a Iperbole 2020, anche Action Aid collabora alla due giorni bolognese dando il proprio patrocinio all’iniziativa. Un supporto importante, iniziato accompagnando gli organizzatori di Hackathon Terremoto nei luoghi colpiti dal sisma. Anche il CNR, il Consiglio Nazionale per la Ricerca, ed Epoca sono partner attivi della manifestazione: per contribuire alla realizzazione dei progetti, CNR concederà all’Hackathon di utilizzare una macchina virtuale per la parte server super performante, mentre Epoca contribuirà a coprire le prime spese di vitto dei ragazzi impegnati nella progettazione.

L’idea e’ partita dal web, grazie alla creazione di un gruppo Facebook (www.facebook.com/groups/hackathonterremoto) che in sola settimana ha già raggiunto e superato i 200 iscritti. L’organizzazione segue ora gli sviluppi del passaparola digitale anche su Twitter e sul blog dedicato all’iniziativa, dove sono raccolte tutte le novità dell’evento (http://hackathonterremoto.wordpress.com/). L'idea di Hackathon teremoto coinvolge le città di Bologna, Milano, Ferrara, ma anche Padova, Modena Firenze.



Via: Meteo Web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...