martedì 5 giugno 2012

Facebook, società già vecchia: sparirà entro il 2020 secondo un analista


Facebook perderà la posizione dominante che occupa come importante società Web in meno di un decennio, ha detto Eric Jackson a CNBC, fondatore della Ironfire Capital. "Tra cinque a otto anni andrà a scomparire nello stesso modo in cui Yahoo è scomparso", ha detto Jackson. "Yahoo sta ancora facendo soldi, è ancora in attivo, ha ancora 13.000 dipendenti che lavorano per essa, ma è il 10 per cento del valore che era al culmine del 2000. Per tutti gli effetti, è scomparso."

Jackson ha detto che ci sono state tre generazioni di società del Web. La prima generazione è stata quella grandi portali Web, come ad esempio Yahoo!, dove il contenuto è stato aggregato in un unico luogo. Il secondo è stato il Web sociale con Facebook e la terza generazione è costituita da società, concentrate interamente sul monetizzare la piattaforma mobile, qualcosa con cui Facebook continuerà a lottare, ha detto Jackson. Il riferimento potrebbe essere riferito alle voci sulla possibile acquisizione di Opera Browser.

"Quando si guarda su questi tre generazioni, non importa quanto sia riuscita a fare una generazione, non sembrano in grado di tradurre in un successo nella seconda generazione, non importa quanti soldi si hanno in banca, non importa il numero di dottorati di ricerca intelligenti che hanno lavorando per voi", ha detto Jackson. "Guardate come Google ha lottato per muoversi nella vita sociale, e penso che Facebook sta per avere lo stesso tipo di sfide che si spostano nel mobile".

Il mese scorso Facebook ha riconosciuto la sua sfida mobile depositando una regolamentazione. La società ha dichiarato che il numero crescente di utenti mobili che utilizzano Facebook è difficile da monetizzare e "può influire negativamente sulle nostre entrate e nei risultati finanziari". Le osservazioni di Jackson sul futuro del social network arrivano in un momento, quando lo stock di Facebook è giù circa il 27 per cento dal prezzo di collocamento di 38 dollari per azione, che diventa la più grande perdita di qualsiasi Ipo dal 1995.

Facebook è sceso infatti fino al nuovo minimo di 26,57 dollari nella mattinata odierna. "Il mondo si muove più velocemente, sta diventando più competitivo, non di meno, e penso che coloro che sono dominanti nella loro generazione precedente avranno tempi difficili per muoversi in questa nuova generazione", ha detto. "Facebook potrà comprare un mazzo di società nel campo mobile, ma sono ancora un sito grande e grosso diverso da un’app mobile."

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...