domenica 6 maggio 2012

Windows 8 senza lettore DVD integrato di serie nel sistema operativo


Windows 8 non arriverà questo autunno con il supporto per la riproduzione di DVD, né con il Media Center racchiuso al suo interno. Al momento del lancio, la prossima generazione del sistema operativo porterà solo Windows media Player, insieme al supporto per i contenuti scaricati o in streaming su Internet. Tuttavia, gli utenti che vorranno anche beneficiare di un sostegno per la riproduzione di DVD, dovranno aggiungere la funzionalità dopo l'acquisto di Windows 8 e sarà necessario pagare un extra per questo. A quanto parte, entro la fine del 2012, i supporti ottici negli Usa saranno abbandonati in favore dello streaming.

Informazioni specifiche sulla questione sono forniti in un post sul blog di Microsoft, scritto da Bernardo Caldas del gruppo Windows business, con l'aiuto di Linda Averett che guida la gestione dei programmi per il team Developer Experience. A quanto pare, la quantità di contenuti video consumata da fonti online come YouTube, Hulu, Netflix, e molti altri è salita notevolmente negli ultimi tempi, spingendo il consumo di un video fisico. In combinazione con una diminuzione significativa delle vendite di DVD e altri supporti fisici, questo andamento mostra che il consumo di DVD e TV in onda su PC è ancora in calo.


"A livello globale, le vendite di DVD sono scese notevolmente rispetto all'anno precedente e Blu-ray sui PC stanno perdendo pure slancio. Guardare la TV in onda su PC, mentre è incredibilmente importante per alcuni di voi, è diminuita costantemente", si legge sul post. Così, Microsoft ha deciso di rimuovere il supporto per questo mezzo dalle versioni standard di Windows 8, in modo che anche il prezzo della sua piattaforma resti basso. "Questi tradizionali scenari di riproduzione multimediali, supporti ottici e TV broadcast, richiedono un insieme specializzato di decoder (e hardware) che costano una quantità significativa in royalties".



"Con questi decoder incorporati nella maggior parte delle edizioni di Windows 7, l'industria ha dovuto affrontare i costi in generale, indipendentemente dal fatto o meno che un determinato dispositivo include un'unità ottica o un sintonizzatore TV". Tuttavia, questo non significa che gli utenti saranno spogliati della possibilità di godere la funzione sul proprio PC, ma solo che dovranno pagare di più per averlo, aggiornando a Windows 8 Pro. In particolare gli interessati potranno acquistarlo a parte tramite un nuovo strumento, chiamato "Aggiungi a Windows 8" che sostituisce l’attuale Windows Anytime Upgrade.

Microsoft preferisce concentrarsi sui formati digitali e codec di serie che permetteranno l’elaborazione di H.264, VC-1, MP4, AAC, WMA, MP3, PCM e H.264, VC-1, MP4, AAC, WMA, MP3, PCM, Dolby Digital Plus. L’assenza di un software di sistema per la riproduzione di DVD non è in ogni caso un grosso problema: sarà possibile farlo con vari player gratuiti (ad esempio VLC), senza contare che con l’acquisto di molti masterizzatori è fornito di serie all'occorrenza ed incluso in altri pacchetti software forniti di serie sui nuovi PC. Inoltre, i programmi che girano con Windows 7 dovrebbero girare anche su Windows 8.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...