lunedì 14 maggio 2012

Vacanze a quattro zampe, attacco cracker al portale della Brambilla


Il sito 'Vacanze a 4 zampe' di Michela Vittoria Brambilla è stato defacciato dai cracker. Il sito era stato presentato il 10 maggio dal sottosegretario alla Salute Adelfio Elio Cardinale e dalla deputata del Pdl fondatrice della Federazione italiana Associazione diritti animali e ambiente. Defacciato anche il sito principale della Brambilla www.michelavittoriabrambilla.it. Cercando 'Vacanze a 4 zampe' su Google si trova un primo risultato www.vacanzea4zampe.net che reindirizza ad un sito .com non accessibile. Il vero riferimento dovrebbe però essere il .info. L'attacco dei cracker è stato scoperto dal blog Lorenzoc, che ha segnalato le analogie (stesso codice e database) tra i siti turistia4zampe.info e vacanzea4zampe.info, tuttora online.


Entrambi i siti sono dedicati a chi viaggia con gli animali domestici. "Si tratta di un'iniziativa che fa parte dei primi risultati di un tavolo istituzionale nato per testimoniare l'interesse del ministero per questo settore, e la volontà ostinata di favorire i diritti degli animali, nonostante le difficoltà pratiche", ha evidenziato Cardinale, in occasione della presentazione. "In Italia c'è un cambiamento in atto su questi temi - ha spiegato Brambilla all'Adnkronos  - ma ancora non si può entrare con un cane o un gatto negli uffici pubblici o nei luoghi di vacanza. Speriamo di contribuire a cambiare le cose". L'iniziativa vuol prevenire il randagismo, sostenere i proprietari di animali domestici (22 milioni in Italia), in qualche modo aiutare anche lo sviluppo del turismo.


Il portale, oltre agli indirizzi a misura di vacanza per micio e fido, elenca anche i servizi offerti dalle strutture, mentre nella sezione 'news' saranno riportate tutte le novità interessanti per i proprietari di cani e gatti, che potranno interagire anche commentando i servizi 'testati' in prima persona, con suggerimenti e opinioni, o presentando richieste in materia di medicina veterinaria e consulenza legale. Sul portale è presente anche il collegamento alle pagine dedicate al trasporto con animali di Trenitalia e di Alitalia, che per l'occasione ha realizzato una nuova sezione. Oltre al ministero della Salute hanno contribuito alla promozione dell'iniziativa anche Federalberghi, Federturismo ed Assoturismo e la federazione dei pubblici esercizi (FIPE).

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...