sabato 12 maggio 2012

Tlc: ok Europarlamento ai ribassi delle tariffe roaming dal primo luglio


Dopo l'accordo preliminare raggiunto a fine Marzo scorso, l'Europarlamento ha dato il via libera a una nuova riduzione dei costi delle chiamate, sms e scambio dati effettuati all'estero a partire da luglio. L'Aula riunita a Bruxelles in plenaria ha approvato a larghissima maggioranza (578 voti a favore, 10 contro e 10 astensioni) un accordo con il Consiglio dell'Unione Europea basato sulla proposta della Commissione per tagliare ancora i prezzi del roaming e combattere le "bollette shock" di cui molti consumatori sono stati vittime in passato usando il proprio cellulare, smartphone o tablet.

A partire dal primo luglio di quest'anno, infatti, verrà introdotto per la prima volta un tetto massimo (Iva esclusa) per il costo del traffico dati, che non potrà superare i 70 centesimi a megabyte, i 45 centesimi i centesimi dal luglio 2013 e i 20 centesimi dal luglio 2014 (oggi non esiste un limite). Le chiamate vocali in uscita, invece, non potranno superare i 29 centesimi al minuto, i 24 dal 2013 e i 19 centesimi dal 2014, contro l'attuale soglia massima di 30 centesimi. 

Le telefonate ricevute passeranno dagli attuali 11 centesimi al minuto a 8, poi a 7 tra un anno e a 5 tra due. Quanto ai messaggi di testo, i costi scenderanno dagli 11 centesimi di adesso a 9 a luglio, poi a 8 nel luglio 2013 e a 6 a luglio del 2014. Inoltre, a partire dall'estate del 2014 i clienti degli operatori di telefonia mobile avranno la possibilità di acquistare separatamente i servizi nazionali e quelli di roaming, mantenendo però sempre lo stesso numero di telefono. 

Non dovranno quindi pagare per cambiare fornitore, e le compagnie di tlc nazionali avranno l'obbligo di informarli di questo loro diritto. Da luglio di quest'anno, poi, gli operatori virtuali di rete, ovvero chi non ha una infrastruttura propria, potra' accedere alle reti di altri operatori a prezzi all'ingrosso per fornire servizi di roaming, in modo da incoraggiare una maggiore concorrenza nel settore. Le nuove norme saranno approvate in via definitiva a giugno.

Via: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...