mercoledì 23 maggio 2012

Mafia: intitolato a Falcone asteroide scoperto da Santangelo a Capannori


E' intitolato al giudice Giovanni Falcone uno degli asteroidi scoperti da Matteo Santangelo, direttore scientifico dell'osservatorio astronomico-ambientometrico di Capannori (Lucca). L'attribuzione del nome, deliberata nel 2010 dalla Small Bodies Names Committee (Sbnc), la commissione internazionale competente in materia, e' stata resa nota al di fuori dell'ambito scientifico solo martedì, alla vigilia del ventennale della strage di Capaci, dallo stesso Santangelo, come informa un comunicato diffuso dal Comune di Capannori.

Al corpo celeste, scoperto nel 1999, era stata data una denominazione provvisoria (1999 VR11) dal Minor Planet Center dell'Università di Harvard negli Stati Uniti, che insieme alla Sbnc coordina le denominazioni di tutti gli asteroidi. Nel corso degli anni seguenti, gli ulteriori studi effettuati anche da altri esperti del settore hanno permesso di determinare l'orbita del corpo celeste, consentedogli, così, l'attribuzione di un numero definitivo (60183). Santangelo ha quindi proposto all'organismo internazionale di chiamare l'asteroide con il cognome del giudice italiano.


La domanda è stata accolta e, con la pubblicazione sul numero del 30 marzo 2010 del Minor Planet Circulars, la rivista scientifica che annuncia ufficialmente le denominazioni dei corpi celesti minori, e' stato sancito il nome. La denominazione completa, "60183 Falcone", è definitiva ed è internazionalmente riconosciuta nel mondo accademico in quanto deliberata da un organo, la Sbnc, che fa parte della International Astronomical Union, che e' l'unione mondiale degli astronomi professionisti.

L'onore di avere un nome che rimarrà in eterno associato a un asteroide è toccato finora ad alcune decine di migliaia di persone al mondo. Questo è un numero tutto sommato esiguo se si considera che finora nell'universo sono stati scoperti oltre 170 mila asteroidi. Informazioni sull’asteroide Falcone si possono ottenere visitando i seguenti siti internet: http://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=60183 e www.minorplanetcenter.net/db_search/show_object?object_id=60183



Via: Adnkronos
Foto dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...