sabato 5 maggio 2012

IBM PureSystems, nuove risorse per semplificare lo sviluppo delle App


IBM presenta le nuove offerte per aiutare partner e imprese a creare “pattern of expertise", la nuova risorsa software degli IBM PureSystems. IBM darà anche l'accesso alla nuova famiglia di sistemi perchè queste aziende possano creare e testare i loro modelli tramite l’IBM SmartCloud. Questo aiuterà le organizzazioni a semplificare in modo radicale le attività dei data center e a trarre sostanziali miglioramenti in termini di efficienza proprio grazie all’utilizzo dei PureSystems.

Offrendo ai clienti e ai partner la capacità di creare applicazioni e “pattern of expertise” per i PureSystems, le aziende saranno in grado di ridurre in modo significativo i costi di sviluppo, creare rapidamente nuove soluzioni e colmare i gap a livello di area o di competenze tematiche. Queste risorse sono basate sulla competenza e l'esperienza della comunità tecnica di IBM e degli sviluppatori e ricercatori che hanno creato PureSystems. Tra queste figurano:

  • IBM Virtual Pattern Kit for Developers: il kit fornisce strumenti pratici destinati agli sviluppatori per testare i “pattern of expertise” creando applicazioni eseguibili su PureSystems o avviando attività di sviluppo per la loro creazione. Il kit aiuterà le aziende a spostare le loro applicazioni - dalla creazione al test fino alla disponibilità nell'IBM PureSystems Centre - in collaborazione con IBM. Una volta sviluppati i “pattern of expertise” ottimizzati, le applicazioni possono essere perfettamente installate su IBM SmartCloud o su PureSystems in pochi minuti consentendo ai clienti di scegliere il loro modello di utilizzo preferito.
  • PureSystems Cloud Trial: per gli sviluppatori è disponibile gratuitamente per 90 giorni un ambiente di sviluppo PureSystems. Questo periodo di prova aiuta a creare applicazioni attraverso SmartCloud di IBM pronte per funzionare sui nuovi sistemi. Questa sandbox cloud elimina il problema del provisioning del server, della configurazione del sistema operativo, del middleware e dei complicati cicli di permessi e procurement associati allo sviluppo del software. Ora, se uno sviluppatore ha un’idea per un'applicazione PureSystems può creare e testare la sua applicazione in pochi minuti in un ambiente PureSystems. La prova del cloud comprende anche il software Collaborative Lifecycle Management di IBM che consente ai partner di lavorare insieme su un progetto o direttamente con gli sviluppatori del cliente. Questo approccio collaborativo può aumentare in modo significativo la velocità dello sviluppo di software, favorendo l'innovazione e fornendo agli sviluppatori gli strumenti necessari per monitorare il progetto fino alla sua conclusione.

Uno sviluppatore software, ad esempio, lavorando per una banca potrebbe avere l’idea di sviluppare un’applicazione mobile e potrebbe voler creare un prototipo per dimostrarne i potenziali vantaggi. Senza il PureSystems cloud trial, dovrebbe ottenere i finanziamenti e le autorizzazioni necessarie per il progetto. Dovrebbe poi procurarsi l’hardware, scaricare un sistema operativo di base, configurare uno stack middleware e chiedere aiuto a programmatori competenti per mettere a punto lo stack middleware in modo tale che garantisca ottime performance.

Per realizzare tutto questo, potrebbero essere necessari diversi giorni. Con PureSystems cloud trial, lo sviluppatore può accedere allo SmartCloud IBM e iniziare subito a lavorare sull’applicazione in un ambiente già configurato. Gli sviluppatori hanno 90 giorni di tempo per creare un proof of concept senza alcun rischio che l'hardware venga riallocato in funzione di altre priorità e senza doversi avvalere della competenza di altri sviluppatori software per configurare il middleware.

Per IBM PureSystems sono state sviluppate più di 150 soluzioni da più di 125 ISV leader a livello mondiale. Con risorse tecniche e di validazione di IBM, queste aziende hanno la flessibilità di ottimizzare le loro applicazioni leader di settore per farle funzionare sui sistemi IBM PureFlex o IBM PureApplication. I clienti ora possono identificare i modelli (“patterns”) di ISV che vorrebbero vedere in PureSystems Centre. Presso gli IBM Innovation Center di 25 città di tutto il mondo, sono inoltre in corso speciali eventi rivolti ai partner per dare risorse e consigli sul modo in cui le aziende possono far crescere la loro attività con PureSystems.



Via: IBM
Foto: IBM Developers

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...