domenica 13 maggio 2012

Google Doodle celebra la Festa della Mamma 2012 con fiori e abbracci


Google non poteva mancare a questo grande appuntamento mondiale e ricorda la festa della mamma con un doodle animato molto tenero. Il Doodle comincia con i due bimbi che dopo avere abbracciato la propria madre le donano i fiori.  Se passiamo il mouse sul logotipo leggiamo: "Auguri a tutte le mamme, mentre cliccando su di esso si ottengono i risultati della chiave di ricerca "Festa della mamma".

La festa della mamma è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo. Non esiste un unico giorno dell'anno in grado di accomunare tutti gli Stati in cui l'evento è festeggiato. In Italia e in Svizzera viene festeggiata la seconda domenica di maggio. In molti Paesi la ricorrenza è stata imitata dalla civiltà occidentale: in Africa, ad esempio, alcuni Stati istituirono la festa della mamma ispirandosi al concetto britannico della stessa.

Costituisce una festa molto antica, legata al culto delle divinità della fertilità degli antichi popoli politeisti, che veniva celebrato proprio nel periodo dell'anno in cui il passaggio della natura dal freddo e statico inverno al pieno dell'estate dei profumi e dei colori (e della prosperità nelle antiche civiltà contadine) era più evidente. Con l'andare del tempo questa festività dal tono religioso si è evoluta in una festa commerciale, talvolta anche in sagra.

Negli Stati Uniti nel maggio 1870, Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista (della schiavitù), propose di fatto l'istituzione del Mother's Day (Giornata della madre), come momento di riflessione contro la guerra. Fu ufficializzata nel 1914 dal presidente Woodrow Wilson con la delibera del Congresso di festeggiarla la seconda domenica di maggio, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri e speranza per la pace.

La festa si è diffusa in molti Paesi del mondo, ma cambiano le date in cui è festeggiata. In Italia fu celebrata per la prima volta il 12 maggio 1957 da don Otello Migliosi ad Assisi, nel piccolo borgo di Tordibetto di cui era parroco. Migliosi la celebrò la seconda domenica di maggio. Venticinque anni dopo, Migliosi diede vita al "Parco della mamma" in cui si trova una statua bronzea che richiama la maternità dello scultore Enrico Manfrini.



Via: Wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...