venerdì 11 maggio 2012

Facebook estende a tutti i gruppi la condivisione gratuita di file sul sito


Anche Facebook nel mondo del cloud storage con una nuova funzione di file-sharing inizialmente riservata ai Gruppi per le scuole. Nelle scorse settimane fa infatti il social network ha lanciato un servizio di condivisione file dedicato agli studenti, grazie al quale gli iscritti allo stesso istituto possono scambiarsi file in maniera gratuita. Grazie al successo dell’iniziativa, Facebook ha deciso di estendere il servizio a tutti i gruppi presenti sulla piattaforma.

Questo aggiornamento è stato implementato ad una piccola percentuale di gruppi Giovedi, e sarà disponibile per gli altri nei prossimi giorni. Il tool avrà delle limitazioni: grandezza dei file al massimo 25 MB - lo stesso limite di dimensione del file su Gmail -, non sarà possibile caricare eseguibili .exe (per evitare l'invio di file che potrebbero contenere malware) e brani musicali .mp3, quest’ultimi esclusi per evitare il download illegale di contenuti musicali.


Non si tratta quindi di un nuovo Dropbox ma non è possibile escludere l’ipotesi che Facebook in futuro decida di ampliare la propria offerta, inserendo ad esempio soluzioni a pagamento. Un pò come ha fatto con i post evidenziati, un'altra novità che Facebook sta testando su alcuni utenti. I documenti all'interno di un gruppo possono essere pubblici o disponibili soltanto agli iscritti in base alla impostazione della privacy originale del gruppo.



In precedenza, gli utenti hanno potuto creare e condividere "docs" all'interno dei gruppi, ma questi non possono essere stampati o esportate in altri word processor. La nuova funzionalità di file non consente l'editing online, ma gli utenti possono scaricare i file, fare le modifiche e caricare una nuova versione. Quando gli utenti caricano una versione aggiornata di un file, la versione precedente del file rimane disponibile.

Facebook ha acquisito la società di file-sharing Drop.io nel 2010, ma questo progetto è indipendente da quello. Il fondatore Sam Lessin di Drop.io  è stato recentemente coinvolto nella riprogettazione Timeline e nell'iniziativa della  donazione di organi, secondo il suo profilo Facebook. Il servizio Drop.io, era un servizio di storage e sharing che non richiedeva nessun tipo di registrazione per caricare un file.

Via: Mashable

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...