mercoledì 30 maggio 2012

Corte Suprema Londra: Julian Assange può essere estradato in Svezia


Julian Assange può essere estradato in Svezia, dove su di lui pendono quattro capi d'accusa per abusi e molestie sessuali: lo ha sentenziato la Corte Suprema del Regno Unito, chiudendo così la sequenza di ricorsi a disposizione del 41enne fondatore di WikiLeaks in Gran Bretagna. Già due collegi di grado inferiore avevano infatti autorizzato la consegna dell'ex hacker australiano alla magistratura di Stoccolma.

"La richiesta di estradizione nei confronti di mister Assange è stata presentata legalmente", ha proclamato il presidente della massima istanza giudiziaria di oltre Manica, lord Nicholas Phillips. "Il suo appello contro di essa è pertanto conformemente respinto". La sentenza è stata raggiunta da una maggioranza di cinque a due, ha detto nell'audizione il presidente della corte, Lord Phillips.

Al team legale Assange sono stati dati 14 giorni di tempo per esaminare la sentenza prima della decisione definitiva, lasciando la possibilità di riesaminare il caso. La corte ha sentenziato che la richiesta di estradizione era stata "resa lecitamente". Dominic Casciani del team legale di Assange dice alla BBC che potrebbe fare un tentativo senza precedenti per riaprire il caso perché ha perso su un punto che il tribunale non ha sostenuto.

Assange, che è stato liberato su cauzione condizionale nel Regno Unito, non ha partecipato all'audizione nel centro di Londra. Il 41enne australiano è accusato di aver violentato una donna e di "molestie sessuali" ad un altra nell'agosto 2010 a Stoccolmo, ma lui sostiene che tali accuse sono motivate politicamente. L'ultima possibilità per Assange ora è quella di rivolgersi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo.

Via: AGI
Foto: Tempo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...