mercoledì 11 aprile 2012

Flashback, i tool per verificare e rimuovere l'infezione dal proprio Mac


Flashback, il virus che ha attaccato la mela, ha colpito circa 670 mila Mac a livello globale e si tratta della più grande infezione ai danni dei computer Apple mai riscontrata fino a oggi. Tanto da costringere la stessa Apple a scendere in campo riconoscendo la minaccia e promettendo il rilascio di una soluzione gratuita entro breve. Da Cupertino è arrivata quindi una risposta ufficiale: "Apple sta sviluppando un software per individuare e rimuovere il malware Flashback". Apple nei giorni scorsi ha rilasciato un aggiornamento Java per risolvere il problema del trojan Flashback.

"Il malware - spiegano da Cupertino - sfrutta una vulnerabilità di Java e una volta preso il controllo del sistema attiva una connessione con un host remoto restando in attesa di ordini ulteriori". Flashback attualmente rappresenta, secondo uno studio Kaspersky, un problema per l’1 per cento dei Mac, un totale di circa 670 mila computer: poco meno della metà negli Stati Uniti (300mila). Ma in rete è già possibile trovare un’applicazione per individuare il malware autonomamente, così come un servizio analogo viene offerto da Kaspersky stessa.


Lo strumento è denominato Kaspersky Removal Tool Flashfake e permette in pochi passi di rimuovere l’infezione e ripristinare il Mac utilizzato. Per verificare se si è tra gli utenti colpiti da Flashback, è possibile visitare l’apposita pagina Web all'indirizzo http://flashbackcheck.com/, inserire il proprio UUID ed effettuare un check. A questa pagina, invece, trovate un’applicazione on-line creata da Dr.Web (gli stessi esperti che hanno individuato il malware) in grado di verificare se il proprio Mac è compromesso, sempre comunicando l’UUID del computer.

Oltre l’aggiornamento, comunque, anche Apple intende fornire uno strumento per individuare e rimuovere il malware nei dispositivi già infettati. Nessuno di questi tool si occupa dell’eventuale rimozione del malware. Nella remota ipotesi che siate affetti dal problema, il consiglio è quello di scaricare la versione gratuita di Sophos Anti-Virus for Mac: questo software include di serie gli strumenti che consentono di identificare ed eventualmente rimuovere il malware. La soluzione completa "made in Apple" a Flashback potrebbe arrivare quindi per il 17 di aprile.

Via: Blitz Quotidiano

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...