venerdì 30 marzo 2012

iPad, impegno Apple in risposta accusa di ACCC su rete 4G in Australia


Il Tribunale federale australiano ha accettato un impegno da parte di Apple Pty Limited in risposta ad una domanda urgente presentata dall'Australian Competition and Consumer Commission (ACCC). L'Australian Competition and Consumer Commission ha dichiarato Mercoledì di aver chiesto a un tribunale federale di ordinare ad Apple di garantire che i consumatori vengano messi a conoscenza delle reali capacità tecniche del dispositivo, correggere la pubblicità e al rimborso dei compratori interessati. 

Le promozioni Apple per il nuovo iPad Wifi+4G dicono agli acquirenti che possono connettersi a una rete dati mobile 4G in Australia con una carta SIM, ma ciò non è possibile. Il tablet Apple infatti lavora su reti LTE sulle frequenze a 700 e 2100 Mhz, mentre in Australia ed Europa la stessa connessione viaggia sui 1800 Mhz. 

L'Australia ha una sola rete 4G della società dominante di telecomunicazioni Telstra. Risulta alquanto improbabile che Apple non fosse a conoscenza del problema anche prima della commercializzazione del nuovo iPad, eppure ai clienti di tutto il mondo è stata assicurata la possibilità di sfruttare il nuovo tipo di connessione dati. 

Ecco perchè il tribunale australiana ha imposto all’azienda americana di chiarire nella sua pubblicità che "questo prodotto supporta reti cellulari molto veloci. Non è tuttavia compatibile con l’attuale rete LTE 4G australiana e con quella WiMAX". Inoltre Apple è stata obbligata a contattare via email tutti coloro che hanno acquistato il modello Wifi+4G tra il 16 marzo e il 28 marzo 2012 (compresi i pre-ordini entro il 16 marzo 2012), offrendo loro la possibilità di restituire il terminale ed essere rimborsati. 

Il problema è che la stessa incompatibilità sussiste anche in Europa, dove comunque il nuovo iPad non è in grado di sfruttare la rete LTE. Per ora Cupertino non ha rilasciato dichiarazioni in merito alla questione. L'udienza è stata fissata direzioni per il 16 aprile 2012. Una mediazione è stato ordinata per il 18 aprile 2012. L'udienza di responsabilità è stato fissata a partire 2 maggio 2012.

Fonte: ACCC
Via: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...