domenica 18 marzo 2012

Apple: tutti in coda per il nuovo iPad, smontato per scoprirne i segreti


La vendita del nuovo iPad, che ieri hanno fatto balzare il titolo della società oltre la soglia dei 600 dollari, è iniziata in Australia. Proprio qui qualcuno ha acquistato il nuovo oggetto del desiderio solo per smontarlo e vedere cosa si nasconda dietro il suo schermo. Proprio da quest'ultimo iniziano le sorprese: la sua risoluzione-stato dell'arte e dovuta, secondo indiscrezioni citate da Reuters, alle sudcoreane Samsung e LG Electronics. Si prosegue, secondo la società iFixit, dal chip per la telefonia cellulare 4G che è dell'americana Qualcomm LTE, così come quello per la conessione WiFi è di Broadcom BCM4330 802.11a/b/g/n. Il processore A5X è prodotto dalla sudcoreana Samsung. La flash Nand usata per la memoria è fornita da Toshiba. La giapponese Elpida fornisce invece i chip Dram.


Sono presenti anche chip di Avago, Tinquint Semiconductor e Fairchild. Il nuovo iPad si colloca poi alle ultime posizioni della classifica relativa ai tablet più semplici da riparare: il punteggio attribuito al dispositivo da parte di iFixit è di 2 su 10, ovvero una grave insufficienza come per il precedente modello. No comment da Cupertino che custodisce il segreto dei suoi fornitori. La terza generazione dell’iPad ha fatto il suo esordio anche in Giappone: a Tokyo, presso l’Apple Store di Ginza, con code e tanta curiosità, ma non con il tutto esaurito visto che nel pomeriggio di venerdì c’era "piena disponibilità". Negli Stati Uniti e nel resto del mondo, dall'Australia alla Svizzera, sottolinea con enfasi il Wall Street Journal, migliaia di persone sono rimasti in fila per aggiudicarsi i primi nuovi iPad.


A New York, in coda da giovedì mattina all'Apple Store sulla Fifth Avenue di New York, c'è stato anche chi ha cercato di trasformare in affare la iPadmania (degli altri). Per esempio Amanda Foote, studentessa originaria della Florida. Sacco a pelo alle ginocchia, cane in braccio e un cartello: "Vendo il mio posto in coda". Amanda è stato uno dei primi accampati in attesa del nuovo iPad è già l'anno scorso ha venduto il primo posto in fila per l'iPad 2 a 900 dollari e quest'anno ha tentato di replicare il successo. Il fanatico Apple che, a marzo del 2011, ha sborsato 900 dollari per essere il primo a mettere le mani sul nuovo tablet, è Hazem Sayed, sviluppatore newyorkese originario del Kuwait. Quest'anno, però, ha deciso di risparmiare e si è piazzato in cima alla coda per il nuovo iPad, proprio davanti a Foote.



Via: TM News
Foto box iPad: Akouseto

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...