giovedì 16 febbraio 2012

Twitter attiva di default protocollo sicuro HTTPS per tutti gli account


Twitter ha scelto di attivare il protocollo sicuro HTTPS, introdotto circa un anno fa sulla piattaforma. E lo stesso Twitter a dare l'annuncio con un post sul blog: "L'anno scorso, abbiamo aggiunto la possibilità di utilizzare sempre HTTPS quando si accede a Twitter.com sul web. Questa impostazione rende la vostra esperienza Twitter più sicura per protegge i vostri dati, ed è particolarmente utile se si usa Twitter tramite una connessione Internet non sicura come una rete pubblica wi-fi. Ora, HTTPS sarà attivata per impostazione predefinita per tutti gli utenti, ogni volta che accedete a Twitter.com. HTTPS è uno dei modi migliori per mantenere sicuro il vostro account e sarà solo migliorato, mentre continuiamo a migliorare il supporto HTTPS sul nostro web e client mobili". Se si preferisce non usare il protocollo sicuro, è possibile disattivarlo dalle Impostazioni Account della propria pagina Twitter.


Quanto le applicazioni ufficiali che la versione mobile di Twitter (https://mobile.twitter.com/) richiedono l’utilizzo di HTTPS. È auspicabile che in futuro Twitter scelga solo l'utilizzo di connessioni SSL. Ricordiamo che ci sono due modi per dare accesso alle app al proprio account Twitter. Il primo è un protocollo di sicurezza chiamato OAuth. Questo è il metodo di connessione consigliato e non richiede di fornire il proprio nome utente e password. L'altro modo per collegarsi è quello di dare i nome utente e password e si chiama Basic Authentication. È possibile trovare maggiori informazioni su OAuth e la Basic Authentication sulla pagina di aiuto per Connettersi ad applicazioni di terze parti. Rispetto a Facebook, dove molte app risiedono all'esterno e devono dialogare coi certificati del dominio principale, il passaggio ad HTTPS su Twitter non dovrebbe creare problemi di funzionamento. Su Facebook, invece, alcune applicazioni potrebbero non funzionare.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...