domenica 26 febbraio 2012

Obama annuncia Carta dei Diritti per difendere la privacy su Internet


L'amministrazione Obama ha presentato una carta per la privacy del consumatore Bill of Rights che mira a dare agli utenti Web più controllo su come le loro informazioni personali vengono raccolte e utilizzate online. La "carta dei diritti" includerà sette principi per proteggere la privacy digitale dei consumatori, come il diritto di scegliere di avere i propri dati personali raccolti e il diritto ad avere politiche di facile comprensione sulle pratiche di privacy dell'azienda, hanno annunciato mercoledì i funzionari dell'amministrazione Obama in una conference call con i giornalisti. 

I principi includono la creazione di un ambiente sul browser web che consente agli utenti Internet di scegliere come avere monitorate le loro abitudini di navigazione. L'industria pubblicitaria si impegna inoltre a non rilasciare dati di navigazione dei consumatori alle aziende che le utilizzano per scopi al di là della pubblicità, come i datori di lavoro di prendere decisioni di assunzione o di assicuratori che determinano la copertura, hanno detto i funzionari. 

"E 'bello vedere che le aziende stanno intensificando la nostra sfida per proteggere la privacy per cui i consumatori hanno una maggiore scelta e il controllo sul modo in cui vengono tracciati online," ha detto in un comunicato Jon Leibowitz, presidenet della Federal Trade Commission ha detto in un comunicato. 

"C'è ancora molto da fare, ma il lavoro che hanno fatto finora è molto incoraggiante." Nelle prossime settimane, il Dipartimento del Commercio riunirà le aziende, privacy advocates e altri soggetti interessati a sviluppare politiche di riservatezza sulla base dei principi delineati nella carta dei diritti, hanno detto i funzionari. 

Anche se le aziende non sono tenuti a seguire i principi, circa il 90 per cento delle aziende coinvolte in pubblicità online mirata hanno deciso di osservare, Stu Ingis, consigliere generale per la Digital Advertising Alliance, un gruppo di organizzazioni digitali pubblicità professionale, ha detto ai giornalisti la chiamata in conferenza . Tali società potrebbero essere oggetto di esecuzione FTC per non aderire ai principi, hanno detto i funzionari.

Funzionari hanno detto che il Bill of Rights servirà da modello per la legislazione al Congresso per proteggere la privacy on-line dei consumatori. L'anno scorso, almeno due disegni di legge sono stati introdotti a sostegno di un meccanismo di "Do Not Track" che dia agli utenti web il controllo di monitoraggio, ma non è passato. 

Giovedi l'annuncio giunge come un numero crescente di fallimenti sulla privacy da parte di società tecnologiche che hanno alimentato la preoccupazione dei consumatori che non hanno controllo su come le loro informazioni personali vengono raccolte e condivise. Nelle ultime settimane, Google è stato accusato di aver bypassato le impostazioni di privacy sul browser Safari di Apple per tracciare le abitudini di navigazione degli utenti di Internet.

La FTC, che regola l'uso di dati online dei consumatori, è diventata più aggressiva nel proteggere i dati degli utenti. Nel marzo scorso, furono stabilite le spese di Google dovuti alla FTC, che ha usato tattiche ingannevoli e violato le sue promesse sulla privacy per i consumatori, quando ha lanciato il suo social network, Google Buzz, nel 2010. Lo scorso novembre, Facebook ha accettato le accuse della FTC di aver ingannato i consumatori dicendo loro che potevano mantenere le loro informazioni private sul social network, e poi ha più volte permesso di essere condivise e rese pubbliche.

Via: Huffington Post

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...