martedì 7 febbraio 2012

Doodle Google per celebrare bicentenario nascita di Charles Dickens


Un nuovo Doodle Google per celebrare il bicentenario della nascita di Charles Dickens, uno dei più celebri scrittori della letteratura inglese i cui romanzi sono diventati dei classici intramontabili. Se passiamo il mouse sul logotipo leggiamo: "200° anniversario della nascita di Charles Dickens" e cliccando ci verranno forniti i risultati di ricerca relativi allo scrittore. Secondo di undici figli, Charles John Huffam Dickens, nacque a Landport, presso Portsmouth, il 7 febbraio 1812, da John Dickens, impiegato all'Ufficio Stipendi della Marina britannica, e da Elizabeth Barrow. 

Il principe Carlo, erede al trono, e l’attore Ralph Fiennes saranno fra gli ospiti della cerimonia in cui verrà depositata una corona davanti alla tomba dello scrittore, presso l’abbazia di Westminster a Londra. Dickens, che esordì come romanziere nel 1836 con “il circolo pickwick” (the posthumous papers of the pickwick club), si è sempre ispirato per i suoi racconti alla felice infanzia trascorsa a Chatham, nel Kent, e dalla quale fu strappato a causa dell’improvviso impoverimento della famiglia, che si trasferì a Camden Town, allora una delle zone più disagiate di Londra. 

Per questo è stato sempre descritto dalla critica come il fondatore del “romanzo sociale”, ovvero che tratteggia la vita dei ceti sociali economicamente svantaggiati e denuncia situazioni di sopruso e pregiudizio, per la creazione del quale "unì" due correnti narrative dell'Ottocento, ovvero quella picaresca, seguita da scrittori come Henry Fielding e Daniel Defoe, e quella più romantica e sentimentale, cui aderì, per esempio, Laurence Sterne. 

Fra i suoi lavori più celebri, si ricordano “Le avventure di Oliver Twist” del 1839, “La bottega dell’antiquario” (The Old Curiosity Shop) (1841), “Tempi difficili” (Hard Times) (1854) “racconto di due città’ (A Tale of Two Cities) (1859) e il racconto “Canto di Natale” (A Christmas Carol) del 1843. Morì l’8 giugno del 1870, prima di riuscire a concludere il suo ultimo romanzo, “Il mistero di Edwin Drood” (The Mystery Of Edwin Drood).

Via: ASCA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...