sabato 3 dicembre 2011

Un italiano su due naviga su Internet, giovani connessi quasi il 90%


Un italiano su due naviga giornalmente su Internet, un dato che sfiora il 90% tra i giovani. E' quanto emerge dal 45esimo Rapporto sulla situazione sociale del Paese del Censis. La crescita propria dell’utenza del Web, nel 2011 si attesta al 53,1% (+6,1% rispetto al 2009). Il dato complessivo si fraziona tra l’87,4% dei giovani e il 15,1% degli anziani (65-80 anni), tra il 72,2% dei soggetti più istruiti e il 37,7% di quelli meno scolarizzati. Il 37,9% degli utenti ha cercato una strada o una località. L'online banking compare al terzo posto tra le attività maggiormente svolte (22,5%), dopo la ricerca e l'ascolto di brani musicali (26,5%). Il 12,3% cerca lavoro, che sale al 26,8% tra i giovani.

Nel mondo dell'informazione l'80,9% degli italiani utilizza i telegiornali come fonte principale. Tra i giovani, però, il dato scende al 69,2%, avvicinandosi molto al 65,7% riferito ai motori di ricerca su Internet e al 61,5% di Facebook. Per la popolazione complessiva, al secondo posto si collocano i giornali radio (56,4%), poi la carta stampata con i quotidiani (47,7%) e i periodici (46,5%). Dopo ci sono il televideo (45%), i motori di ricerca come Google (41,4%), i siti Web d'informazione (29,5%), Facebook (26,8%), i quotidiani on line (21,8%).

Nel caso delle tv all news (16,3% complessivamente) risultano discriminanti l'età (il dato sale al 20,1% tra gli adulti) e il titolo di studio (il 21,7% tra i diplomati e laureati). Le app per smartphone o tablet arrivano al 7,3% di utenza e Twitter al 2,5%. Il collegamento ad Internet fisso dal 31,8% degli italiani che hanno un Pc desktop e dal 20,4% che usano un portatile. Chi usa la connessione al lavoro rappresenta il 17,2% del totale, il 21,5% preferisce il portatile con connessione wifi, l'8,3% usa connessioni mobili e il 7,3% usa uno smartphone connesso a un sito Web. La domanda di connessioni non fisse raggiunge il 44,4% per il Wifi, il 13% per quelle mobili e il 14,2% per lo smartphone.

Via: Adnkronos
Foto: Censis

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...