lunedì 28 novembre 2011

Influweb, il portale che crea la mappa in rete per monitorare virus


Arriva il virus dell'influenza anche in Italia e parte la quarta edizione di 'Influweb', il portale di sorveglianza epidemica coordinato dalla Fondazione Isi di Torino che ha l'obiettivo di creare una mappa influenzale attraverso le comunicazioni dei cittadini, aiutando gli esperti che seguono l'evoluzione dell'epidemia. Si tratta di una rete parallela a 'Influnet', rete ufficiale gestita dall'Istituto superiore per la sanità (Iss) che si avvale di circa 800 medici-sentinella. 

Se nel caso dell'Iss sono i medici a comunicare i dati, nel caso di Influweb basta compilare un questionario relativo ai sintomi manifestati e i dati registrati verranno utilizzati per la creazione della mappa. Influweb è in realtà l'espressione italiana del più vasto Influenzanet, servizio di monitoraggio a livello europeo (attivo in Olanda, Belgio, Inghilterra, Portogallo, Svezia e in siti locali anche in Francia, Germania, Svizzera e Austria). Quest'anno, come spiega Daniela Paolotti dell'Isi sul giornale di scienza Galileo - Influweb sbarca anche sui social network. 

"Abbiamo sviluppato - aggiunge - un'applicazione Facebook chiamata Get Well Soon. L'utente potrà segnalare i sintomi della malattia sul proprio profilo. L'idea è quella di stimolare la rete di amici attraverso strumenti di feedback come piccoli regali virtuali, invogliando la gente a compilare il questionario". Per partecipare a 'Influweb' è sufficiente registrarsi: lo può fare chiunque, anche chi non è malato, riportando il proprio stato di salute, descrivendo gli eventuali sintomi, le visite mediche e i farmaci assunti. 

Il monitoraggio prevede che ogni settimana (24 le settimane di monitoraggio) gli iscritti ricevano una mail in cui sono invitati ad aggiornare il proprio stato di salute, aiutando a tracciare una mappa dell'influenza, dove i diversi focolai sono distinti per sintomi. L'anno scorso hanno partecipato a Influweb circa 3.500 cittadini e le iscrizioni al servizio sono in costante aumento.

Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...