mercoledì 30 novembre 2011

Google Doodle celebra 176° anniversario della nascita di Mark Twain


Google festeggia il 176° anniversario della nascita di Mark Twain. Sulla home page del noto motore di ricerca, oggi 30 novembre, compare un Doodle davvero speciale, dedicato allo scrittore, autore del romanzo “Le Avventure di Tom Sawyer”, pubblicato nel 1876. Le dimensioni del logo di oggi sono ragguardevoli, ben 1700 pixel di larghezza per un Doodle dall’aspetto artistico, originale ma anche dotato da un tocco di classicità. Samuel Langhorne Clemens, noto con lo pseudonimo di Mark Twain, nasce nella città di Florida, nello stato del Missouri, il 30 novembre 1835. La madre è calvinista, il padre è dedito alla vita avventurosa. Lavora come tipografo presso il giornale del fratello scomparso. Il mestiere lo porta ad alimentare l'interesse per la letteratura. In questi anni ottiene il brevetto di pilota per i battelli a vapore che percorrono il fiume Mississippi. Gli anni dal 1857 al 1861 sono caratterizzati proprio da una vita condotta sul Mississippi, che lascerà tracce profonde nello spirito del narratore, e che diventerà un tema ricorrente nelle sue opere. Il suo primo libro è una raccolta di novelle intitolata "Il ranocchio saltatore" (1865). Desideroso di cercar fortuna, Mark Twain si trasferisce in California e diviene un cercatore d'oro, minatore, giornalista nonchè reporter a San Francisco. Visita le Hawaii e viaggia in Africa, Francia e Italia. Tutta l'opera di Mark Twain, ispirata alle vicende e ai luoghi in cui visse e che visitò, è da considerarsi autobiografica. La sua opera viene comunemente divisa in quattro gruppi: le impressioni di viaggio ("Gli innocenti all'estero"); i ricordi d'infanzia e della prima giovinezza ("Le avventure di Tom Sawyer", 1876, "Le avventure di Huckleberry Finn", 1884); vita sul Mississippi; le narrazioni satiriche ambientate nel Medioevo e nel Rinascimento ("Un americano alla corte di Re Artù"). Mark Twain si spegne il 21 aprile 1910 a Redding (Connecticut), in seguito ad un attacco di angina pectoris.

Via: Biografie Online

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...