lunedì 31 ottobre 2011

StopItanglese.it, Halloween risulta la festa più ricercata in Internet


Continua l’attività di StopItanglese.it nel monitorare la presenza ed il costante sviluppo dell’Itanglese, utilizzo di termini inglesi nella comunicazione italiana. Accanto alla ricerca seguita dal Prof. Arcangeli e dal suo gruppo, che periodicamente pubblica sintesi circa i risultati sui principali mezzi di comunicazione (l’ultimo aggiornamento relativo all’Itanglese durante i TG), Agostini Associati, agenzia di traduzioni che assieme ad Arcangeli ha dato origine al blog, rileva periodicamente la presenza di Itanglese nel quotidiano. 

Dopo aver segnalato l’uso eccessivo di parole inglesi durante alcuni dei principali appuntamenti a Milano (Itanglese durante il Salone del Mobile o largamente utilizzato durante la Vogue Fashion Night Out o la Social Media Week), l’imminente ricorrenza del 31 ottobre è stato lo spunto per una breve analisi circa il volume di ricerca su Google di alcune tra le principali festività dei prossimi mesi. 

Halloween emerge come la ricorrenza più ricercata, con valori che superano di gran lunga sia l’equivalente italiano di Ognissanti, sia Natale e Capodanno. StopItanglese.it evidenzia come la differenza con i risultati di Ognissanti è esemplificativa circa il fenomeno Itanglese: anche in alcune regioni in Italia sono previste festività e tradizioni legate alla notte tra l’1 ed il 2 novembre, tuttavia la ricorrenza è totalmente ignorata nelle ricerche su Google. 

Natale e Capodanno sono altri termini di paragone importanti, data l’imminenza e l’importanza che rivestono nella nostra tradizione, eppure la zucca di Halloween si impone in modo netto anche su di loro. La classifica delle festività più cercate su Google (fonte: Google Adwords ottobre 2011) vede come fanalino di coda la festa di Ognissanti che, sebbene posizionata nel calendario accanto ad Hallowen, ha solo un migliaio di ricerche.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...