martedì 11 ottobre 2011

Microsoft, AOL e Yahoo! si alleano contro Google nella pubblicità


Aol, Yahoo! e Microsoft hanno stretto recentemente un’alleanza in base alla quale venderanno pubblicità ognuna sui siti dell’altra, una mossa che dovrebbe renderle molto più competitive di fronte a Google, permettendo ala costruzione di un nuovo polo abbastanza grande da poter competere con il gigante di Mountain View. 

Microsoft, Yahoo! e Aol si sono accordate, in particolare, per vendersi tra loro spazi nelle proprie inserzioni "Class 2 display", ovvero pubblicità display che queste aziende non possono vendere da sole e devono passare ai network pubblicitari. I tre partner divideranno poi i proventi in base alla formula del revenue-sharing

Aol, Yahoo! e Microsoft sperano di convincere anche altre grandi aziende del web a condividere parte del loro ad inventory e di spingere le grandi agenzie pubblicitarie a fare acquisti tramite questa alleanza. L’obiettivo ultimo della partnership Yahoo-Microsoft-Aol è aumentare la quantità complessiva di denaro che gli inserzionisti spendono per la pubblicità su ciascuno dei loro siti semplificando il processo con cui si acquistano le ads. 

Tutte e tre le aziende, infatti, oggi vendono le pubblicità online o direttamente agli inserzionisti o tramite sistemi tecnologici propri o di terzi che servono appunto a comprare le ads e a posizionarle in modo mirato su una serie di siti Internet. Negoziare separatamente per le ads sui diversi sistemi di Yahoo!, Microsoft e Aol è più complicato e costoso, dicono i manager dei tre partner. 

Ognuno continuerà a usare questi sistemi o a vendere pubblicità in modo diretto, ma, grazie alla nuova alleanza, potrà offrire anche un sistema tecnologico unico per gli inserzionisti per comprare e indirizzare le ads online che raggiungerà potenzialmente tutti i navigatori. Tale accordo dovrebbe incentrarsi maggiormente su tutti quei banner che sono meno redditizi e che molto spesso si trovano in fondo alle homepage o in pagine secondarie.

Via: Corriere Comunicazioni

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...