sabato 22 ottobre 2011

Google Plus ci ripensa, ok ad account con nickname e pseudonimi


Google + accetterà anche gli pseudonimi e altre forme di identità. Mashable riporta l'anticipazione di uno dei dirigenti della società, Vic Gundotra, che ha confermato la prossima introduzione di questa funzionalita', pur senza ulteriori chiarimenti, nell'ambito di una conversazione sul palco del Web 2.0 Summit di San Francisco. 

La notizia indica una svolta rispetto alla precedente, impopolare, politica di Google sull'anonimato. Secondo Mashable, Google + andrà "aggiungendo funzionalità che "appoggeranno altre forme di identità' nei prossimi mesi". Mike Swift, che era presente all'evento, ha twittato: "Google + presto supporterà gli pseudonimi, allontanandosi dalla rigorosa politica del reale nome ID, ha detto a Vic Gundotra al # w2s ". 

Bradley Horowitz, vicepresidente per i prodotti sociali di Google, incluso Google +, ha anche accennato alla possibilità che Google abbasserebbe i fastidiosi "nomi comuni" della politica, offrendo il supporto per pseudonimi. Anche se non è ancora chiaro quali siano tali caratteristiche, EFF è cautamente ottimista che "Google + farà la cosa giusta per garantire che tutti i suoi utenti si sentano liberi di esprimersi sul sito". 

Fin dal suo esordio, la piattaforma aveva impostato la registrazione con nomi e foto veri, pena la cancellazione dell'account. Purtroppo, la sospensione ha colpito molti utenti, "sospettati" dal rigido bot automatico di controllo di aver violato le regole, anche senza reali motivazioni. 

Sebbene il sito sia stato progettato per essere una comunità trasparente e favorire la fiducia tra gli utilizzatori, ha detto Gundotra, Google riconosce che alcune situazioni possono richiedere l'uso di identità alternative, soprattutto quando potrebbe essere in gioco la perdita del lavoro o, in casi estremi come in Iran, essere a rischio la vita.

Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...