venerdì 8 luglio 2011

Twitter raccoglie fondi ma snobba la borsa, vale 7 miliardi di dollari


Twitter volta ancora le spalle a Wall Street e punta al raddoppio del suo valore, attraverso la raccolta di nuovi finanziamenti sul mercato. In controtendenza rispetto a Facebook e ad altre aziende, la società di microblogging non sembra interessata a quotarsi in borsa. Secondo il Wall Street Journal, il valore dell'azienda sarebbe ormai di sette miliardi di dollari.
La rivalutazione avviene a sette mesi dal finanziamento da 200 milioni di dollari da parte di Kleiner Perkins Caufiled & Byers, una delle più grandi e importanti società di venture capital per investimenti in società della Silicon Valley. In quell'occasione, Twitter era stata valutata 3,7 miliardi di dollari. Nelle scorse settimane, diverse aziende come Groupon e Zynga si sono mosse per quotarsi in Borsa, valutati ciascuno 20 miliardi di dollari. 

La società con sede a San Francisco non sembra voler percorrere la stessa strada. Twitter non è solo più piccola dal punto di vista finanziario, ma anche dimensionalmente, poiché conta poco più di 500 dipendenti. Prima di sbarcare in Borsa, Twitter vuole creare un solido business pubblicitario che le consenta di produrre miliardi di dollari in fatturato. Ad oggi, la strategia è stata accolta con entusiasmo da alcuni inserzionisti. Twitter continua a crescere rapidamente. 

Secondo comScore, Twitter a maggio ha visto 139 milioni di visitatori unici nel mondo, in aumento rispetto ai 90 milioni dell'anno precedente. La crescita negli Stati Uniti è stata più lenta rispetto a livello internazionale, con il sito che colpisce 27 milioni di visitatori unici negli Stati Uniti a maggio, contro i 23,8 milioni nel 2010. "Stiamo crescendo come un'erbaccia", ha detto Dick Costolo, amministratore delegato di Twitter, in una conferenza il mese scorso.



Via: WSJ

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...