martedì 12 luglio 2011

Doodle Google festeggia 450° anniversario cattedrale San Basilio


In occasione del 450° anniversario della consacarazione della cattedrale di San Basilio che si trova nella Piazza Rossa a Mosca, Google ha trasformato il suo logotipo della home page con un doodle in cui sullo sfondo delle lettere si osserva la cattedrale della Chiesa ortodossa russa. La famosa cattedrale di San Basilio, sul lato opposto della Porta Voskresensky, è stata costruita dallo Zar Ivan IV il Terribile per la conquista del Khanato e di Kazan. In origine la chiesa, nota come la chiesa della Trinità e successivamente come cattedrale della Trinità, aveva otto chiese costuite intorno alla nona, centrale, chiamata chiesa dell’Intercessione. La sua costruzione iniziò nel 1555 e terminò nel 1561. La decima chiesa fu aggiunta nel 1588 sopra la tomba di San Basilio. Si tratta di una chiesa che non ha altri analoghi nell’architettura russa. Il disegno della struttura infatti richiama le immagini di una fiamma che sale verso il cielo, un disegno che nell’intero millennio dell’architettura bizantina non ha eguali. Quando i bolscevichi salirono al potere il Duomo fu chiuso, le campane fuse, e il suo arciprete ucciso. Nonostante i problemi che sembravano sempre circondarla, San Basilio è rimasto il simbolo della Chiesa ortodossa russa, della spiritualità, e del patriottismo. Gli urbanisti sovietici ipotizzarono anche l'idea di demolire l'edificio dopo i funerali di Lenin. Pare che l'urbanista-capo di Stalin, l'architetto Vladimir Semënov, abbia osato "bloccare il gomito di Stalin quando il leader prese in mano il modellino della cattedrale per vedere come la Piazza Rossa sarebbe apparsa senza di quella" e fu perciò sostituito dal funzionario Sergej Černijšov. La chiesa e la Piazza Rossa è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1990.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...