giovedì 21 luglio 2011

Consegnate Lotus Evora S all'Arma, con innovativo apparato EVA


La Lotus ha messo a disposizione dell'Arma dei Carabinieri due speciali Evora S, uguali a quelle già in dotazione a Scotland Yard, modificate per affrontare esigenze di soccorso in cui è richiesto l'impiego di un veicolo agile e veloce, con attrezzate per svolgere in tempi rapidi speciali interventi di assistenza e d'interesse sociale. 

Alla cerimonia di consegna delle vetture, svoltasi presso il parco della sede del Comando generale dei Carabinieri di viale Romani, hanno partecipato il Generale Leonardo Gallitelli e Dany Bahar, amministratore delegato del gruppo Lotus. 

"Siamo estremamente orgogliosi di lavorare con una tale organizzazione icona e professionale dei Carabinieri che svolgono un ruolo fondamentale nella società italiana. Tutti sanno che l'Italia ha grandi costruttori di auto dall'alto profilo sportivo quindi è un vero onore per un brand britannico relativamente piccolo di essere in questa posizione", ha detto Dany Bahar in occasione della consegna.

"Il feedback dalla formazione dei conducenti sull'indice Evora S presso la nostra pista di prova è stato molto positivo, è una macchina così sensibile da guidare. Penso che le squadre di Roma e Milano avranno dei benefici lavorando con il nostro prodotto", ha concluso.

Le due coupè inglesi sono equipaggiate con avanzati sistemi di segnalazione d'emergenza della Cita Seconda Srl, l'innovativo apparato di bordo per il controllo del territorio EVA (Enhanced Vehicle Automation) della Intellitronika Srl, le cui funzionalità sono attivabili dall’operatore, oltre che manualmente, anche attraverso comandi a riconoscimento vocale di tipo speaker independent.

Radio bibanda (gamma 400 e tetra) di ultima generazione VS3000, moderno defibrillatore e speciali unità portatili di raffreddamento per il trasporto di organi e sangue. Sotto il cofano un V6 3.5 litri che eroga una potenza di 350 CV a 7.000 giri, velocità massima di 285 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.


Un portavoce dei Carabinieri , il colonnello Marco Minicucci, ha dichiarato: "La nostra Evoras speciale Lotus combina il meglio della nostra tecnologia con l'ottima ingegneria britannica da Lotus.

Non solo, chiunque può guidare queste vetture, abbiamo accuratamente selezionato alcuni dei nostri team per partecipare a una sessione di formazione dei conducenti alla pista di prova presso la sede nuova Lotus 'a Hethel, nel Norfolk, dove tutti hanno imparato le caratteristiche molto particolari e l'incredibile potenziale delle vetture".

Nei due anni durante i quali l'Arma dei Carabinieri avrà gratuitamente a disposizione le Evora S, Lotus Cars si farà carico della manutenzione attraverso i suoi concessionari italiani. I Carabinieri "imitano" così la Polizia stradale, già in possesso di due Lamborghini Gallardo, che sin dal 2004 hanno rappresentato per la Polizia Stradale uno strumento prezioso di prevenzione in materia di sicurezza stradale.







Immagine: Lotus
Via: Lotus Cars

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...