martedì 28 giugno 2011

Gruppo hacker LulzSec annuncia l'addio su Twitter, ma non è finita


LulzSec, il famoso gruppo di hacker che nelle ultime settimane hanno attaccato siti governativi e di corporation, tra i quali quelli di Cia e Sony, ha annunciato che intende cessare le proprie attivita'. L'addio, per il quale non sono state fornite spiegazioni, e' arrivato domenica scorsa attraverso Twitter: "Negli ultimi 50 giorni abbiamo creato problemi a corporazioni, governi e anche alla popolazione in generale. E' venuto il momento di salpare, buon viaggio!" Gli hacker attivisti di Lulz Security (Laughing at your security) hanno detto basta, "missione compiuta". 

Il gruppo si congeda dopo 50 giorni di attacchi a numerosi siti di aziende, autorità e governi. La decisione è stata resa nota con un comunicato in cui i pirati ringraziano per il supporto e annunciano che la nave (la Lulz Boat) ritorna in porto dopo giorni di navigazione nello sconfinato mare di Internet. Allo stesso tempo, però, il gruppo ha invitato altri pirati informatici a continuare con gli attacchi a siti web di aziende e governi.

"Speriamo, ci auguriamo, persino preghiamo che il movimento si manifesti in una rivoluzione che possa continuare anche senza di noi". Da sempre LulzSec sottolinea di agire per divertimento e di non perseguire qualsivoglia scopo criminale. Come ultima sorpresa però, sabato i sei membri della società segreta dell'hackeraggio hanno pubblicato una serie di dati che a loro dire riguarderebbero tra gli altri AT&T, AOL e l’FBI. 

Nel caso dei gestori americani di telefonia mobile AT&T, vengono esposti documenti tecnici interni sulla nuova generazione di rete mobile. Nel frattempo, un gruppo rivale che si fa chiamare A-Team ha postato ciò che gli appartenenti al gruppo dicono essere i nomi, location, alias (e cioè i nickname) e perfino i familiari di LulzSec. Lo scorso lunedì la polizia del Regno Unito, in un’operazione congiunta tra Scotland Yard e FBI, aveva arrestato nell'Essex un hacker di 19 anni, Ryan Cleary, accusandolo di appartenere al gruppo LulzSecurity.



Fonte: Twitter
Via: Boing Boing

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...