venerdì 27 maggio 2011

SexOs, l'app per risolvere i problemi della vita sessuale maschile


Dubbi sotto le lenzuola? A fugarli ci pensa l'iPhone, con una App, "la prima nel suo genere al mondo", messa a punto da Alessandro Littara, fondatore e direttore dell'Istituto di laser-chirurgia sessuale di Milano, che sabato la presenterà al Congresso internazionale Genital Plastic Surgery & Aesthetics, in programma a partire da oggi nel capoluogo lombardo. L'obiettivo principale che questo incontro scientifico si prefigge di raggiungere è “lo scambio culturale” tra colleghi che vogliano condividere le loro esperienze cliniche ed illustrare le loro tecniche chirurgiche in ambito collettivo medico.

La App, pensata per i lui alle prese col sesso, tratta di anatomia, eiaculazione precoce, meccanismi dell'erezione, disfunzione erettile. Ma anche di fertilità, disturbi e malattie sessualmente trasmissibili, cercando di mettere in guardia da pericoli spesso sconosciuti o sottovalutati. SexOS è un' applicazione gratuita interattiva e multimediale che si occupa dei più diffusi piccoli e grandi problemi della vita sessuale maschile, e naturalmente, delle loro possibili soluzioni. Divisa per fasce di età e per argomenti, in modo da consentire una navigazione personalizzata veloce e intuitiva, SexOS è la guida immediata e scientificamente rigorosa per trovare una prima risposta a tanti dubbi e curiosità. 

Nata da una lunga esperienza di contatto con i pazienti, SexOS è la prima applicazione studiata e realizzata per dare all'uomo un incoraggiamento concreto e chiaro in un momento di dubbio o di disagio, per soddisfare una curiosità, o calmare un'ansia. "E suddivide i temi trattati - spiega Littara all'Adnkronos Salute - distinguendo gli 'esperti' dai 'principianti', e fornendo risposte a domande frequentissime ma che in molti preferiscono non formulare. Ad esempio sull'erezione 'ballerina', ovvero quando non mancano le defaillance sotto le lenzuola". Obiettivo "dare risposte certe e oculate - spiega l'esperto - evitando la 'fuga' in Rete, una caccia di informazioni che spesso può generare falsi miti e paure del tutto infondate". Con la App 'made in Italy', invece, "la parola passa agli addetti ai lavori, con risposte fondate su evidenze scientifiche e conoscenza". L'applicazione è disponibile sull'Apple Store.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...