giovedì 26 maggio 2011

Sesso: avere rapporti con la persona amata aumenta il desiderio


Il sessuologo statunitense David Shnarh è convinto che un rapporto sessuale con una persona cara puo' influire sulla struttura del cervello e contribuire ad aumentare la persistenza del desiderio per un periodo di tempo piu' lungo. La sua teoria è argomentata nel libro Intimity & Desire (in offerta su Amazon) e recensito dal Die Welt. Secondo l'esperto, il sesso regala a due innamorati la possibilita' di rivivere momenti speciali di vicinanza e solidarieta' con il partner. Shnarh li chiama momenti di 'incontro sensomotorio'. 

"In questi momenti - ha detto - le relazioni in generale diventano piu' stabili, l'attrazione per una persona cara e' piu' forte". Gli scienziati sono convinti che dietro agli effetti positivi di un rapporto sessuale con una persona amata si trovi il fenomeno della cosiddetta neuroplasticita'. Si tratta di quella straordinaria proprieta' del cervello umano di essere in grado di cambiare sotto l'influenza dell'esperienza. 

Il cervello ha anche la capacità di adattarsi e costruire le sue strutture interagendo con altri organismi. Per quanto riguarda il sesso, secondo Shnarh si riscontra l'effetto positivo della neuroplasticita' se i partner mantengono il contatto visivo durante il rapporto. A questo proposito il sessuologo americano parla di "fusione di pensieri vulcanici" e di "apertura emozionale" dei partner. 

L'importanza del contatto visivo tra due amanti nel rapporto sessuale e' stata dimostrata gia' nel 2001 dal neuroscienziato Knut Kampe sulla rivista Nature. In particolare, lo studio ha spiegato il perche' il piacere e' piu' intenso quando si raggiunge l'orgasmo se si guarda il partner negli occhi. Kampe ha scoperto che, grazie al contatto visivo, si ottimizza la produzione del neurotrasmettitore della dopamina, l'ormone chiave per il sistema di 'ricompensa' cerebrale.

Via: AGI
Foto: Supereva

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...