sabato 30 aprile 2011

Sposini: gli sciacalli imperversano sul Web, da Wikipedia a Facebook


Lamberto Sposini, il noto giornalista e conduttore de "La Vita in diretta" si è sentito male qualche minuto prima dell′inizio del programma di ieri, 29 aprile 2011, alle 14.10, dedicato alle nozze reali di William e Kate. Dal primo momento, le condizioni di Sposini sono apparse molto gravi. Attualmente è ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma dove è stato tentato un intervento neurochirurgico dopo avergli diagnosticato un′emorragia cerebrale. L'operazione sembra essere riuscita ma i medici hanno ritenuto opportuno mantenere il giornalista in coma farmacologico per alcuni giorni per facilitare lo sperato recupero. La notizia è immediatamente rimbalzata anche sul web, dove si moltiplicano i messaggi di solidarietà e incoraggiamento: 'Forza Lamberto Sposinì, 'rimettiti prestò, 'non mollarè, 'una preghiera per Lamberto Sposinì. Non mancano però gli atti di sciacallaggio. Pochi minuti dopo la notizia del ricovero del giornalista, Sposini su Wikipedia risultava infatti "morto in seguito a un malore". I gestori dell'enciclopedia on-line hanno bloccato la pagina, rendendola modificabile solo agli iscritti 'verificati'. Un provvedimento che, si legge sulla 'politica di protezione delle pagina', viene adottato in presenza di "gravi atti di vandalismo". Su Facebook, intanto, si trova anche una macabra pagina intitolata 'Addio Lamberto Sposinì. Qui sembra che abbiano anticipato i tempi: il 25 marzo scorso era stata già aperta un pagina dal titolo ‘Addio Lamberto Sposini’ con circa 162 gli iscritti e uno degli ultimi commenti recita: “Gliel’avete tirata”. Ma per fortuna, il giornalista è ancora vivo, malgrado sia in un letto di ospedale, non di certo in condizioni rassicuranti. Al Gemelli sono state molte le visite a Sposini dei colleghi. Da parte nostra auguriamo un grande in bocca al lupo al bravissimo giornalista e popolare conduttore.

3 commenti:

  1. Forza Lamberto! Sono davvero pochi i colleghi come te: seri e competenti. Devi farcela. Ti aspettiamo presto e preghiamo per te. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Condividiamo appieno il tuo pensiero Nic

    RispondiElimina
  3. giovanni paolo 11 sara con te.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...