venerdì 22 aprile 2011

Probabile rapimento del figlio del magnate russo Eugene Kaspersky


Secondo i rapporti dei media russi, il figlio di 20 anni, di Evgenij Kaspersky, meglio noto nel settore della sicurezza come Eugene Kaspersky, fondatore della società di software antivirus di Kaspersky Lab, è stato rapito da malviventi che chiedono un riscatto di 3.000.000 di dollari. Il sito web Russo di notizie Life News riporta che il figlio di Eugene Kaspersky, Ivan Kaspersky è stato rapito mentre si stava recando al lavoro il 19 aprile scorso. 

Ivan lavora per un'azienda di sua madre, InfoWatch, i cui uffici sono situati in una zona industriale nel nord-ovest di Mosca. Il sito di notizie afferma che Eugene Kaspersky si trovava a Londra quando ha appreso del rapimento ed è volato subito a Mosca. La BBC riporta che una fonte ufficiale ha detto all'agenzia di stampa Interfax, che il servizio segreto russo insieme con la polizia si è attivato nella ricerca di Ivan per almeno due giorni. 

Life News sostiene che i sequestratori chiedono ad Eugene Kaspersky 3 milioni di dollari al fine di restituire Ivan al sicuro, ma nessuna fonte indipendente ha altre notizie che confermano la teoria del rapimento. Kaspersky è classificato 125° su un esteso elenco delle persone più ricche della Russia pubblicato di recente da Forbes. Il suo patrimonio netto è stimato intorno agli 800 milioni di dollari. La notizia del rapimento di Ivan è stato uno shock per la famiglia. 

Eugene Kaspersky, si è diplomato alla scuola superiore del KGB con cui ha tentato di connettersi per avviare le indagini dei migliori professionisti. Ci sono anche voci, secondo cui i rapitori abbiano ottenuto l'indirizzo di lavoro di Ivan, dalla pagina del suo profilo sul sito di social networking russo Vkontakte. Secondo Marker, dopo che questa notizia è stata divulgata, la pagina Vkontakte di Ivan è stata modificata per rendere tutto privato. L'amministrazione del sito ha voluto commentare le modifiche, ma una fonte interna dell'azienda ha detto che il personale non era responsabile.

Via: Softpedia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...