mercoledì 27 aprile 2011

Intel al lavoro per portare Android 3.0 Honeycomb sulle CPU x86


Il presidente e amministratore delegato di Intel Paul Otellini ha affermato che la sua azienda è al lavoro per il porting di Google Android 3.0 specifico per i tablet, verso l'architettura x86. "Abbiamo ricevuto il codice di Android - la versione a nido d'ape del codice sorgente di Android - da Google, e stiamo facendo attivamente il porting", ha detto Otellini ai giornalisti e analisti durante una conferenza telefonica la scorsa settimana, dove ha annunciato anche i risultati finanziari di Intel del primo trimestre 2011. Lo scopo è quello di espandere il mercato dei tablet con dispositivi molto più performanti di quelli attualmente in commercio, basati su architettura ARM, in modo da offrire anche un’alternativa Android agli ormai diffusissimi netbook. Questa scelta di Intel è legata al recente lancio dei nuovi dispositivi System-on-a-Chip Oak Trail, basati sui nuovi chip Intel Atom e caratterizzati da ottime performance a ridotti consumi, i quali monteranno Windows 7 e MeeGo, un sistema operativo basato su Linux, e potrebbero essere già disponibili da fine Maggio. La notizia arriva dopo che Microsoft ha rivelato durante il CES 2011 a gennaio che Windows 8 sarà eseguito su architettura ARM con licenza Nvidia, Qualcomm e Texas Instruments. Tuttavia, solo recentemente la società con sede a Redmond ha detto che non rilascerà un prodotto ufficiale tablet fino a quando i prodotti non saranno "distintivi", anche se la società prevede una versione su base Windows Demo 8 nel mese di giugno. Intel è molto interessata anche agli smartphone sui quali l’azienda è convinta di poter installare i propri processori ma è consapevole che senza la compatibilità con Android, nessun produttore sarebbe disponibile a montarli sul proprio cellulare.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...