martedì 12 aprile 2011

Google, un nuovo Doodle per celebrare il primo viaggio nello spazio‎


Google ha deciso di dedicare il suo Doodle al 50esimo anniversario del primo viaggio nello spazio. Era il 12 aprile 1961 quando il cosmonauta sovietico Yuri Gagarin alle ore 9.07 di Mosca, all'interno della navicella Vostok 1, compi' un'intera orbita ellittica attorno alla Terra: durante il volo, guardando dalla navicella cio' che nessuno aveva mai visto prima, comunico' alla base che ''la Terra e' blu''. 

Dopo 88 minuti di volo intorno al nostro pianeta, senza avere il controllo della navicella spaziale, guidato da un computer controllato dalla base, la capsula atterro' in un campo vicino alla citta' di Takhtarova. Nato a Klušino, un villaggio nell'Oblast' di Smolensk, nell'allora Unione Sovietica, il 9 marzo 1934, da padre falegname e madre contadina, Gagarin si distingue sempre a scuola per spiccate capacità nelle materie scientifiche. 

Dopo la Seconda Guerra mondiale frequenta l'istituto tecnico industriale di Saratov dove consegue il diploma di metalmeccanico. Nel 1955 Gagarin si iscrive ad un aeroclub, dove sperimenta il primo volo della sua vita su uno Yak-18. Nello stesso anno entra a far parte dell'aviazione sovietica, quindi si diploma, con grande profitto, nel 1957 presso l'Accademia Aeronautica Sovietica di Orenburg

La passione per il volo porta Gagarin ad essere scelto nel 1959, insieme ad alcuni colleghi, per l'addestramento con l'obiettivo di diventare cosmonauta. Si trasferisce a Zvezdnyj Gorodok ed in quell'occasione viene scelto per affrontare il primo volo orbitale umano. 

Il cosmonauta russo muore il 27 marzo del 1968 a bordo di un piccolo caccia MiG-15Uti, schiantandosi al suolo nelle vicinanze della città di Kiržač. Sposato e padre di due bambine, al momento della morte Gagarin era in procinto di partire per una nuova missione nello spazio.

Via: Google

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...