lunedì 18 aprile 2011

Google annuncia la chiusura di Video, salvate i vostri video caricati


Google ha annunciato la chiusura definitiva del suo servizio Google Video. Il servizio nato come concorrente di YouTube ed evolutosi come doppione di quest'ultimo dopo la sua acquisizione sta per cessare le attività. Già a partire dal maggio del 2009 Google Video non accettava più l'upload di nuovi contenuti. Dal prossimo 29 aprile non sarà più possibile riprodurre i filmati ancora presenti, mentre i loro proprietari avranno ancora la possibilità di scaricarli, dalla propria pagina personale. In una email spedita a tutti i proprietari di un account, Google ha avvertito che fino al 13 maggio ci sarà ancora tempo per recuperare i video. Google consiglia di passare a YouTube, servizio che offre molte più possibilità e opzioni rispetto a Google Video. Google spiega che per recuperare i video bisogna recarsi  nella pagina Stato del video, fare clic su Scarica video sul lato destro di ogni vostro video nella colonna Azioni. Una volta scaricato un video, verrà visualizzato il messaggio "Già scaricato". Se avete molti video su Google Video, per accedere a tutti potrebbe essere necessario utilizzare i controlli di paging visibili nella parte inferiore destra della pagina. Un vantaggio di Google Video era il poter inserire filmati anche lunghi senza doverli spezzare in video da 15 minuti. Google Video era residuale per l’azienda di Mountain View già da un po’. Era il 2005, quando Google Video e YouTube si facevano concorrenza. Dopo l’acquisto di YouTube per 1.6 miliardi di dollari nell’autunno del 2006 le due cose hanno cominciato a cambiare e dal 2009 gli utenti non hanno più potuto caricare video su Google Video, anche se quelli già caricati hanno continuato a funzionare regolarmente. Tutto ciò che carichiamo quotidianamente online ci sembra destinato a durare per sempre. Forse sarebbe meglio non darlo troppo per scontato.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...