domenica 20 marzo 2011

ICANN autorizza la creazione di domini Internet xxx per i siti porno


L'autorità incaricata di regolamentare i nomi di dominio internet, Icann, ha autorizzato la creazione di indirizzi con suffisso .xxx per i siti pornografici. Nel corso della sua riunione pubblica annuale tenuta a San Francisco, il consiglio d'amministrazione di Icann ha accolto la richiesta per un nome di dominio .xxx. La decisione si è resa necessaria a causa delle stime che quantificano in circa 370 milioni il numero di siti hard presenti nella rete, con la conseguente carenza di domini da acquistare.

Per il via libera definitivo bisognerà però attendere il 20 giugno, quando l’Icann si riunirà a Singapore per un nuovo vertice, in cui rendere ufficiali la decisioni prese in questi giorni negli Stati Uniti. La richiesta di autorizzazzione ad usare un dominio specifico solo per i siti pornografici, era stata già avanzata cinque anni fa, ma l’Icann, l’aveva respinta. Il costo è di circa 60 dollari per ogni nome con dominio .xxx. 

Ed è il costo del dominio che fa discutere, infatti i produttori e proprietari delle industrie pornografiche non accettano l’idea di dover pagare tale cifra. Intanto si parla già di circa 230 mila domini riservati. Peter Dengate, presidente del consiglio dell’Icann, ha dichiarato

“Pensiamo di essere abbastanza vicini a una politica praticabile. Fa tutto parte di una missione per creare concorrenza, diversità e scelta”. Fra qualche mese, forse giugno, il nuovo suffisso sarà operativo e ciò permetterà di poter difendere i bambini da siti che trattano materiale, foto e video porno. La recente decisione è stata presa dopo l'esame del ricorso prodotto contro il respingimento della richiesta dell'approvazione del dominio, fatta dall'ICM Registry. Il suffisso xxx sarà aggiunto all'elenco dei domini generici di primo livello, tra cui ci sono Com, Net e Org.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...