giovedì 31 marzo 2011

Doodle Google: 200° Anniversario della nascita di Robert Bunsen


Come ormai consuetudine, il motore di ricerca più famoso del mondo dedica il suo doodle ad un avvenimento molto particolare. Google, nella giornata di oggi, vede la sua home page priva della scritta Google, con al suo posto un disegno stilizzato dedicato a Robert Bunsen, celebre chimico tedesco nato 200 anni fa a Gottingen, in Germania. Robert Wilhelm Bunsen (31 marzo 1811 - 16 agosto 1899) fù il più giovane di quattro figli. Dopo aver frequentato la scuola a Holzminden, ha studiato chimica all'Università di Göttingen. Ha conseguito il dottorato a 19 anni e poi, dal 1830 al 1833, viaggiò in tutta l'Europa occidentale. In questo periodo incontrò Runge, lo scopritore dell'anilina, Justus von Liebig a Giessen, e Mitscherlich a Bonn. Dopo il suo ritorno in Germania, Bunsen divenne professore a Gottinga e iniziò gli studi sperimentali della (in) solubilità dei sali metallici dell'acido arsenioso. Oggi, la scoperta dell'uso di idrato di ossido di ferro come agente precipitante è ancora il migliore antidoto contro il noto avvelenamento da arsenico. Nel 1836, Bunsen Wöhler si perfezionò a Kassel. Dopo aver insegnato per due anni, accettò una posizione presso l'Università di Marburg, dove studiò i derivati ​​cacodyl.

http://www.sciencephoto.com/

Anche se il lavoro a Bunsen portò fama rapida e ampia, rimase quasi ucciso per l'avvelenamento da arsenico. Inoltre gli costò la vista di un occhio, quando con un'esplosione una scheggia di vetro raggiunse il suo occhio. Nel 1841, Bunsen creò un elettrodo di carbonio che poteva essere utilizzato al posto del costoso elettrodo di platino utilizzato nella batteria di Grove. Nel 1852, Bunsen assunse la posizione di Leopold Gmelin a Heidelberg. Utilizzò l'acido nitrico, fu in grado di produrre metalli puri come il cromo, magnesio, alluminio, manganese, sodio, bario, calcio e litio da elettrolisi. Una collaborazione decennale con Sir Henry Roscoe iniziò nel 1852, studiando la formazione del cloruro di idrogeno da idrogeno e cloro. Nel 1859, Bunsen interruppe il suo lavoro con Roscoe e si unì a Gustav Kirchhoff per studiare la spettroscopia di emissione di elementi riscaldati. A tal fine, Bunsen mise a punto un bruciatore a gas speciale, invento dallo scienziato Michael Faraday nel 1885 che fu poi chiamato il "becco di Bunsen". Quando Bunsen andò in pensione all'età di 78 anni, spostò il suo interesse per la geologia, che era stata a lungo uno dei suoi hobby.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...