lunedì 28 febbraio 2011

Oscar 2011: trionfa Il discorso del re, battuto The social network


Con 12 nomination e quattro Oscar, "Il discorso del Re" ha sbancato la 83esima edizione degli Academy Awards: miglior film, regia, attore protagonista e sceneggiatura originale. Esce sconfitto, invece, "The Social Network" - aveva trionfato al Golden Globe di Los Angeles - e che era stato indicato come possibile dominatore della serata e che invece ha portato a casa solo tre statuette minori: colonna sonora, montaggio e sceneggiatura non originale. 

E' andata meglio ad "Inception", snobbato dalla cinquina finale per la regia, ma premiato per la fotografia, gli effetti visivi, il montaggio sonoro e il mixaggio sonoro. Dieci nomination e zero Oscar per i fratelli Coen con "Il Grinta". A bocca asciutta anche "127 ore" di Danny Boyle mentre il "Cigno Nero" si e' dovuto "accontentare" dell'Oscar come miglior attrice a Natalie Portman. Due le statuette per "Alice" e due per "Toy Story 3". 

Come attori non protagonisti sono stati incoronati Christian Bale e Melissa Leo di "The Fighther". 'Il discorso del re' di Tom Hooper e' un affresco dell'Inghilterra alla vigilia del Secondo Conflitto Mondiale, con la storia coinvolgente di un uomo, destinato a dventare monarca, che lotta con la balbuzie e vince la sua battaglia. 

E' la storia vera del duca di York, figlio secondogenito dell'energico Giorgio V, afflitto dalla balbuzie che gli provoca un forte senso d'inferiorita' nei confronti dello spigliato fratello maggiore David. Il duca di York, Bertie, interpretato da uno strepitoso Colin Firth, e' infatti afflitto dall'infanzia da una grave forma di balbuzie che gli aliena la considerazione del padre, il favore della corte e l'affetto del popolo inglese. 

Il duca e' costretto suo malgrado a parlare in pubblico e ai microfoni della radio. Per far cio' deve rieducare la balbuzie e si affida alle cure non convenzionali di Lionel Logue, logopedista di origine australiana interpretato da Geoffrey Rush. Bertie scalzera' il fratello e salira' al trono col nome di Giorgio VI e trovera' la corretta fonazione dentro il suo discorso piu' famoso, quello che ispirera' la sua nazione guidandola contro la Germania nazista. Il film ha incassato finora 180 milioni di dollari.

Fonte: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...